Asp126 e Ugo Borghetti - Senza Ghiaccio (Album)
Asp126 e Ugo Borghetti - Senza Ghiaccio (Album)

Leggi il Testo Campare di Campari Asp126 e Ugo Borghetti. “Campare di Campari” è una canzone di Asp126 e Ugo Borghetti estratta dall’album “Senza Ghiaccio”. Campare di Campari Lyrics

Testo Campare di Campari Asp126 e Ugo Borghetti

Vorrei fa’ come Er Vichingo
E campare di Campari
E contare sui passanti
E campa’ come i cristiani
E voglio più di centomila persone al mio funerale
Ma per prima fa finta che se non ci stanno è uguale
Resto qua, senza soldi, senza fame
Fanno così le superstar, pure se non lo sappiamo
Passa un pezzo in radio, sopra ci canto una canzone mia che fa:
“Ta-rì, ta-rì, ti-ti-ti-ta-ri-ta-ra”

Mi sveglio la mattina (Ah), colazione e schedina (Seh)
Campari, bira e di corsa alla partita
A diciott’anni con le braccia bucate a alla [?] (Seh)
Due giorni d’agonia, nun se possono chiamà vita (No-no)
Vorrei cancellare l’ultimo messaggio inviato (Giuro)
In passato ho sbagliato (Seh), ho truffato e ho rubato (Scemo)
Ma con le guardie non c’ho mai parlato (Infame)
Mica come il tuo amico che è un infame dichiarato (Seh)
Carta parla e villan dorme (Ah)
Chi sbaglia paga, queste so’ le norme (De Roma)
Amo Roma, la strada e in tutte le sue forme (Ah)
Non mi fido di chi dorme (No-no)
Me fido solo dei fratelli con cui bevo e magno (126)
E da morto non dite che ero un santo
Ma un bastardo che stava sempre ‘mbriaco (Seh)
Bevo birre in un angolo da solo come un appestato (Quarantena)
Bevo tanto e fumo per reprimere tutta ‘st’angoscia che non mi fa dormire (No)
Sogno il giorno che ti rivedrò aspettarmi su una panchina in piazza (Ah)
E forse stasera è meglio che scaldo il piatto e me do un’altra
Almeno do un motivo a ‘st’ansia (Seh)
Almeno per un po’ ‘st’enorme vuoto che ho dentro
Accendo il cicchetto e fuori fa freddo

Vorrei fa’ come Er Vichingo
E campare di Campari
E contare sui passanti
E campa’ come i cristiani
E voglio più di centomila persone al mio funerale
Ma per prima fa finta che se non ci stanno è uguale
Resto qua, senza soldi, senza fame
Fanno così le superstar, pure se non lo sappiamo
Passa un pezzo in radio, sopra ci canto una canzone mia che fa:
“Ta-rì, ta-rì, ti-ti-ti-ta-ri-ta-ra”

126, CXXVI, Lovegang
Soldy Music, UBC
Roma, Trastevere
Il sacro studio
Fanculo le guardie

Testo Campare di Campari Asp126 e Ugo Borghetti