Asp126 e Ugo Borghetti - Senza Ghiaccio (Album)
Asp126 e Ugo Borghetti - Senza Ghiaccio (Album)

Leggi il Testo Macchinette Asp126 e Ugo Borghetti. “Macchinette” è una canzone di Asp126 e Ugo Borghetti estratta dall’album “Senza Ghiaccio”. Macchinette Lyrics

Testo Macchinette Asp126 e Ugo Borghetti

Love Gang
Impicci 126
Se, ancora per strada
Sempre al bare’
Sempre ca’ a stessa bira

Mi madre me diceva sempre: ”Piscia er cantone”
Mi nonno me dice: “Non te fida’ delle persone”
Fumavamo canne tutti quanti felici a Piazza della Quercia
Vennevamo all’uscita del Virgilio mezzi ed erba
Crescendo, sguazzavo sempre di più nella merda
Birre, risse e botte de cocaina
Quella bevuta ha cambiato tutto
A Rione Monti stavo a casa
Dovrei chiede’ scusa a Marco, Alessio, Josh e Christian
La sostanza mi ha cambiato, ma so’ ancora lo stesso Bebbo
Che prova a’ entrà senza biglietto allo stadio
E odio ogni giorno di più lo Stato
A diciassett’anni macchinette e Campari
Palle de fumo a ricreazione
I primi danni ar Sambuco o ar Grifone
Porto il primo rione sempre dentro al core
Perché là che ho imparato rispetto e educazione
Mi ricordo nei momenti de noia spuntava sempre fori un pallone
Adesso zero sorrisi, solo stronze e approfittatrici
Cercavamo l’amore su e bacheca
Facevamo le sole ai travestiti
Bambini del centro, ma sappiamo come muoverci anche in borgata
Abbiamo litigato mille vorte per la cosa

Non lo capisco. Non li capisco proprio. Non li capisco. Tutta ‘sta gente qua io non la capisco. Uno viene al bar, non c’è più un amico, non c’è una persona che conosce. C’è tutta ‘sta gente strana che. Non c’è niente, non c’è, non c’è amicizia, non c’è dialogo

A turno me lo caricavo
Guardavamo con l’occhi a cuore la macchinetta quando scaricavo
A turno qualcuno qualche grappa la pagava
Sbragati a pija’ er sole sotto la fontana
Tornavamo a casa coi vestiti sporchi de strada
Magnavamo tutti i giorni a pranzo da Jonas
E prime pallette di nascoste, non parlo di bolas
E quando partiva un coro, parevamo la curva der Boca
Ar pub del Fischio, se semo bevuti tutto tranne l’acqua
Siamo affondati tutti sulla stessa barca
Le imbarcate in motorino a fa’ la colla per la broda
Se siamo persi per strada, molti hanno cambiato zona
E se se tratta di odia’ le guardie siamo ancora tutti della stessa parola
Sai chi tifa Lazio e che chi tifa Roma?
(126 Lovegang, ancora su ‘sti cazzo di sanpietrini)

‘Sta gente è strana
Po’ non lo so perché, ma è strana
Quando ce stavamo noi, stavamo sempre insieme
Se capivamo al volo, co’ ‘no sguardo
Adesso, non lo so
Qui ‘a gente ride per cose che io non capisco proprio

Testo Macchinette Asp126 e Ugo Borghetti