Leggi il Testo Cronache Di Resistenza (Hard To Do) Club Dogo. “Cronache Di Resistenza (Hard To Do)” è una canzone dei Club Dogo estratta dal leggendario album del 2003 “Mi Fist“. Cronache Di Resistenza (Hard To Do) Lyrics

Testo Cronache Di Resistenza (Hard To Do) Club Dogo

Sa, sa
Provo il microfono, never give up
Cervello acceso, tele spenta, esplodo sul boom bap
In città la milizia sevizia
Colpi in fazza, morti in piazza, insabbiano la notizia
Cerchio di fumo ipnotizza
Non respiro se l’aria mi vizia
Mentre fa un altro giro la ruota dell’ingiustizia
La massa non realizza, si uniformizza
Si anestetizza col video e la sua immondizia
Impazza la curva sull’ascissa
Con cui il mister mi analizza
Io sull’obiettivo spengo la sizza
Ho un’identità fittizia sulla strumentale
Sto dalla parte del criminale se non siede al Viminale
Sputo sul Quirinale, scomunico il cardinale
Comunico slang illegale per chi non si arrende al male
Sguaina la katana, fuma hash Ketama
Spingo il sound anti-madama
Giungla urbana, la trama del drama

Jake non molla, frà
Mondo che crolla, never give up
Odio nel serbatoio, teste di cuoio, già
Noi generazione post BR, figli della bomba
Voi generazione di PR, figli della bamba
In strada sbirri e tatanka
Guerriglia a ferro più spranga
Porci in divisa, la squadra della Uno bianca (Merde!)
La gente è stanca, il fuoco ne carbonizza il tantra
Cresce col sangue e vuole il piombo come nei ’70
Lotta di classe tra fili e masse
La rivoluzione amplificata dalle vostre casse
Killer dogo argentino dal tuo sub-woofer
Vivo se scrivo e giro clandestino su una Mini Cooper
A Milano giustizia come a Babele
Ogni infame assassino, uno sbirro fedele al dovere
Fra’, dalle galere alle botte nelle pantere
Com’è misera la vita negli abusi di potere

Visioni incattivite
Con rime nate tra bottiglie sfasciate
Su coordinate criptate
Se reprimono rivolte alla Tienanmen
Noi prepariamo fuga a mezzanotte nella fase R.E.M
Chi mistifica m’istiga all’aggressione lirica
Il microfono spara, fagli perizia balistica
Siamo le forze del disordine
Il suono ultra violento dentro l’etere
Il fuoco divampa (Fire!), non lo puoi spegnere
La resa non è la mia cosa
No justice, no peace
Cani da presa con la strofa che pesa
Il mio stato mentale non si piega
Non fa media, il media trasforma merda in oro
Come Re Mida
Io non ci credo
I miei, fra’ nemmeno
Siamo il colpo in canna
Col caricatore pieno
Guarda la vita, frà
Va via in un attimo
Il mondo va a puttane
Cane mangia cane ed io mangio per ultimo

Testo Cronache Di Resistenza (Hard To Do) Club Dogo