Leggi il Testo Carioca IZI. “Carioca” è una canzone di IZI estratta dall’album “Aletheia” (2019). Carioca Lyrics

Testo Carioca IZI

We, we
We, we
​tha Supreme
We-ee-ee-e-e

Andavo in giro in bicicletta
Si da bambino mi piaceva l’aria fresca
Perchè respiravo e la sentivo in testa
Come se avessi una finestra
E invece vivo in una cella amor
Ma seguo sempre la mia stella polare
Non voglio regalare perle ai porci
Perchè loro sanno solo sporcare
Perchè loro bene dentro non vogliono starci
Come fossero attori che buttano stralci
Come fossero tori che bucano fanti
Buttate i cellulari, state ad ascoltarmi
Voi che calpestate panche e manco vi guardate attorno
È più facile odiare che comunicare, perchè siete vittime
Subite tutto quanto invece che stanare colpe
Quindi date sempre al mondo dello stronzo come fosse una persona
Dio perdonali, che cosa van dicendo
Mentre sto su una poltrona seguo il thriller tutto il tempo
Questi voglion la corona, ma c’hanno solo la birra
Quando io ritorno in zona, porto l’oro, incenso e mirra
Faccio bene questa roba, perchè sono ben connesso
Gli sbirri della mia zona, mi vogliono reo confesso
Se ogni canna sequestrata si trasformasse in confetto
Avremmo tutti il diabete e gli sbirri avrebbero il resto, tiè

Andavo in giro in bicicletta
Si da bambino mi piaceva l’aria fresca
Perchè respiravo e la sentivo in testa
Come se avessi una finestra
E invece vivo in una cella amor
Ma seguo sempre la mia stella polare
Non voglio regalare perle ai porci
Perchè loro sanno solo sporcare (ye-ye-yeah)

So che non ti fidi di nessuno
Ma non puoi mai, mai, pensare di essere solo
Tu pensa “ok”, io sono qui e non mi sento
Ma pensa “ok” se mi chiami in porto e ti raggiungo
Perchè so che non ti fidi di nessuno
Ma non puoi mai, mai, pensare di essere solo
Tu pensa “ok”, io sono qui e non mi sento
Ma pensa “ok” se mi chiami in porto e ti raggiungo

Sono venuto da lontano per cambiare qua
Seguo il corrimano fino alla città
Ero fuori mano voglio stare al centro
Mi era sempre detto di attaccarmi al tram
Seguo due binari che si intrecciano è stupendo
Come una piuma c’hai tutto, poco dopo hai un momento
Stringi i denti, ciò che resta è solo il tempo che piegata la rifaccia
Che quel tempo non esiste e non hai tempo per pensarci
Io continuo a sistemare le rovine
Sono belle mi ricordano che anche se crollo posso morire (yeah)
Le mie stelle mi guidano lungo notti, col buio non so dormire (no)
Sono pazzo nel cervello, prego dio perchè guido lungo le vie
No, non servono medicine, non servono medicine, no non qua
Servono queste rime, il sottoscritto le ha
Sotto al letto, da bambino, si nasconde un uomo nero
Sotto il petto mio ti giuro c’è il cuore di un uomo vero
I sospiri sono aria vanno all’aria
Le lacrime che piango sono acqua quando al mare
La musica attraversa mare ed aria, se non ci fosse pane
Che serve un cantastorie, senza storie da cantare

Andavo in giro in bicicletta
Si da bambino mi piaceva l’aria fresca
Perchè respiravo e la sentivo in testa
Come se avessi una finestra
E invece vivo in una cella amor
Ma seguo sempre la mia stella polare
Non voglio regalare perle ai porci
Perchè loro sanno solo sporcare (ye-ye-yeah)

So che non ti fidi di nessuno
Ma non puoi mai, mai, pensare di essere solo
Tu pensa “ok”, io sono qui e non mi sento
Ma pensa “ok” se mi chiami in porto e ti raggiungo
Perchè so che non ti fidi di nessuno
Ma non puoi mai, mai, pensare di essere solo
Tu pensa “ok”, io sono qui e non mi sento
Ma pensa “ok” se mi chiami in porto e ti raggiungo (yeah)

Ma

IZI - Aletheia (Cover Album)
IZI – Aletheia (Cover Album)

Testo Carioca

Seguici su INSTAGRAM - FACEBOOK