Ketama126: esce il videoclip ufficiale di
Ketama126: esce il videoclip ufficiale di "Nonmifregaunca"

Esce oggi, mercoledì 15 aprile, il videoclip ufficiale diNonmifregaunca“, nuovo singolo che Ketama126 ha pubblicato venerdì scorso in digitale e che arriva dopo il successo ottenuto dal suo ultimo album “Kety” (Sony Music).

Il video di “Nonmifregaunca” è diretto ancora una volta da Trash Secco – regista che collabora spesso con la Love Gang – coadiuvato per l’occasione da Valentina Belli, ed è stato girato a Londra in un periodo in cui non era prevedibile la situazione attuale. Nelle immagini, infatti, si vede l’affollata data di fine gennaio al Brixton Jamm che ha fatto da anteprima al Kety Live Tour 2020, poi interrotto per l’emergenza sanitaria. Per la prima volta Ketama126 è stato accompagnato dai Blisterz, la band composta da Zollo (chitarra), NKO Drumz (batteria) e Nino Brown (tastiere e sequenze) e, a vedere l’entusiasmo del pubblico, degli artisti e del loro staff, sembra si tratti di un’altra epoca…

La produzione musicale di “Nonmifregaunca” è dello stesso rapper e producer romano membro della Love Gang, che così racconta la genesi del brano, avvenuta a inizio 2020: “Il pezzo è nato come sempre dalla melodia scaturita dal beat che, dopo un po’ di ascolti, mi ha tirato fuori il testo in automatico, di getto. È una canzone nata per far ballare, fregandosene di tutte le cose negative che ci assillano, come un inno punk alla libertà“.

Con questo brano e questo video Ketama126 riafferma la sua attitudine genuina da rockstar, celebrando con il suo linguaggio diretto una serie di libertà anticonvenzionali che fanno parte della sua quotidianità (in tempi normali) e tutta la sua voglia di divertirsi insieme al pubblico, ai suoi compagni di crew e al suo staff. Nato a Latina, ma cresciuto a Roma, Ketama126 si è consacrato nella scena urban italiana e distinto per uno stile che fonde un linguaggio diretto a una vena romantica oscura e un immaginario intriso di storie notturne, con piaceri e vizi in primo piano e una capacità di introspezione che può sorprendere solo chi ha pregiudizi verso la sua generazione.