Enzo Dong - Dio perdona io no
Enzo Dong - Dio perdona io no

Dio Perdona Io No” è il titolo del primo album di Enzo Dong fuori il 25 Ottobre 2019 in download, streaming e in copia fisica per Believe.

Frutto di un anno di lavoro, “Dio perdona io no” è stato scrit

Bingo

to per lo più tra Secondigliano e Scampia, i quartieri dove Enzo è nato e cresciuto, in particolare per strada, fonte di continua ispirazione per il rapper. Ma non solo, il disco prende forma anche da viaggi, esperienze personali e amicizie. “Dio perdona io no” è un album che mixa la nuova trap con il rap più classico, avvalendosi di molte collaborazioni con tanti artisti del panorama musicale italiano.

Dio perdona io no” è stato anticipato dal singolo featuring Tedua: “Limousine”.

Enzo Dong - Dio perdona io no
Enzo Dong – Dio perdona io no

Enzo Dong Dio perdona io no Tracklist e Testi

  1. Dalle Vele
  2. Dio Perdona Io No
  3. Spotify
  4. O’ Rass
  5. Bandito feat. Dark Polo Gang
  6. AK 47
  7. Limousine Feat. Tedua
  8. Te Quiero
  9. YouP*rn
  10. Dallo psicologo feat. Fedez
  11. Per Alessia
  12. Nuovi Euro feat. Drefgold
  13. Napoletana vera
  14. Bingo feat. Gemitaiz
  15. Domani si muore

Chi è Enzo Dong?

Enzo Dong (acronimo di “Dove Ognuno Nasce Giudicato“) si è fatto notare nel 2016 con “Secondigliano Regna“, brano presente nella colonna sonora della seconda stagione della serie televisiva “Gomorra”. Dopo questo primo riscontro, nello stesso anno, ha raggiunto ancora più pubblico grazie al singolo “Higuain“, che ha attirato l’attenzione dei mass media non solo in Italia con oltre 15 milioni di views su YouTube. Nel 2017 ha pubblicato altri brani pieni di rime taglienti come “Italia Uno“, “E strade song e nostre” (con il featuring di Clementino) e “Singolo d’oro“. Nel 2018 con “Ciro” e “Gucci rubate” si afferma tra i rapper più seguiti in Italia, superando, rispettivamente, i 4 milioni e i 5 milioni di stream su Spotify. Recentemente ha pubblicato “Sceng ind o rione” e ha collaborato con altri due artisti napoletani: il producer Dat Boi Dee in “‘Nnammurata” e il cantautore neomelodico Anthony in “Mammà” (oltre 7 milioni di stream su Spotify).