Enzo Dong - Dio perdona io no
Enzo Dong - Dio perdona io no

Leggi il Testo Dalle Vele Enzo Dong. “Dalle Vele” è una canzone di Enzo Dong estratta dall’album “Dio perdona io no” (25 Ottobre 2019). Dalle Vele Lyrics

Testo Dalle Vele Enzo Dong

Sei pronto? Dai, entriamo
Ehi, yo, brutti figli di puttana
Questa non è una rapina, è il fottuto primo disco di Enzo Dong
Dio perdona, io no, buon viaggio
(Enzo Dong)
A tutte le unità, c’è un soggetto pericoloso, dice di chiamarsi Enzo Dong, Dove Ognuno Nasce Giudicato, ripeto, Dove Ognuno Nasce Giudicato
Sì, comandante, l’abbiamo avvistato. È su una vela a Scampia sulla 167, sembra armato, attendiamo ordini
È una minaccia per il rap italiano, bisogna abbatterlo immediatamente
Ordine generale, ordine generale, sparare a vista
Eh-ehi, ehi, ehi (puh, puh, puh, puh)
Oh, Andry

Frate’, io vengo dalle vele, dalle vele
Ti sparo in bocca e vado in tele, vado in tele
Fanculo le tue parentele, parentele
Non ho mai chiesto per piacere, per piacere
Frate’, io vengo dalle vele, dalle vele
Ti sparo in bocca e vado in tele, vado in tele (rrah)
Fanculo le tue parentele, parentele
Non ho mai chiesto per piacere, per piacere

Frate’, vieni giù a Scampia che poi facciamo “Boyz n the hood”
Rubo tutti i soldi, soldi, soldi, ma di Mahmood
Io per Saviano sono un terrorista nella TV
Sì, faccio saltare il pianeta proprio come fa Bush
Esco il cazzo a mezzanotte, vado in copertina Spotify
È più lungo dell’ergastolo che danno a 6ix9ine
Sono il miglior rapper del mese anche se non esco mai
Suona il Dong, suona la tua fine
Il tuo successo vale come quando ingoi senza masticare
Aspetti che esce un pezzo mio o poi non puoi copiare
Corri, corri, corri, dai, fra’, vatti a coricare
Di ‘sto paese, lo sai, sono io la capitale
Fra’, il tuo disco non l’ascolto senza il mio featuring
Fra’, qua sotto mi sembra Scampia, mica Thoiry
Sto così in alto dove non piglia manco il 3G
Ti tolgo la palla dai piedi come Koulibaly
Fra’, sono talmente forte, fra’, che mi copio i flow da solo
Sopra i tetti siamo in tanti a puntare verso di loro
Spiderman tra i palazzi del ghetto, fra’, prendo il volo
Tagliano le ragnatele, questi mi vogliono al suolo
Fanculo il tuo abito, qui non ci abiti
Vado alla sfilata di moda, fra’, in tuta del Napoli
Tu ti spacci per quello di Scampia, ma sei di Bacoli
Io sono il vero e tu? (puh, puh, puh, puh)

Frate’, io vengo dalle vele, dalle vele (rrah)
Ti sparo in bocca e vado in tele, vado in tele (rrah)
Fanculo le tue parentele, parentele
Non ho mai chiesto per piacere, per piacere
Frate’, io vengo dalle vele, dalle vele
Ti sparo in bocca e vado in tele, vado in tele (rrah)
Fanculo le tue parentele, parentele
Non ho mai chiesto per piacere, per piacere

Enzo Dong
(Enzo, Enzo, Enzo Dong)
(Enzo, Enzo, Enzo Dong)
(Enzo, Enzo, Enzo Dong)
(Enzo, Enzo, Enzo Dong)
Dio perdona, io no
Uoh, seh, dopo tanti ostacoli ce l’ho fatta, fra’, guarda quanta gente, guarda quanta gente fratmo
Grazie, non voglio essere il re di nulla, voglio solo rappresentare le persone e raccontare la storia di chi viene come me dalla fame
Una vita sacrificata per me, mio padre, ‘n abbiamo mai avuto un cazzo
In questo momento potrei essere in galera e invece sono qua
Voglio solo farvi capire che ognuno di voi può fallire mille volte nella vita, ma bisogna sempre continuare
Questa è la nostra vendetta, questa è la mia vendetta
Dove Ognuno Nasce Giudicato
Sono rimasto solo, mi hanno tradito
Dio perdona, io no

Enzo Dong - Dio perdona io no
Enzo Dong – Dio perdona io no

Testo Dalle Vele Enzo Dong