Articolo 31 - Domani Smetto (Album)
Articolo 31 - Domani Smetto (Album)

Leggi il Testo Soldi Soldi Soldi Articolo 31. “Soldi Soldi Soldi” è una canzone di Articolo 31 (J-Ax e Dj Jad) estratta dall’album “Domani smetto” (2002). Soldi Soldi Soldi Lyrics

Testo Soldi Soldi Soldi Articolo 31

“Benvenuti nel terzo millennio” diceva oggi la tele
Presentatrici dal sorriso crudele
Elencavano le cose da avere
Per essere parte di una globale Torre di Babele
Dal mio bilocale vedo muri e disegni illegali
Due metri più su cartelli pubblicitari di vari accessori
Per definire chi sei
Computer, motori, telefonini, bikini e Megan Gale
Sorridi bambina il futuro è già qua
Sicuro l’anno venturo la lira scomparirà
Una banconota unirà una grande comunità che spende
C’è mobilità in occidente, la libertà si vende
I ricchi sempre più ricchi un esempio per molti
E non abbiamo diritti ci misuriamo solamente in base ai soldi

Guarda quanti soldi
Prendi tutti i soldi
Ma a me non basta, la mia ragione non è questa
Ma noi preghiamo per i soldi
Devi fare i soldi
Vediamo solo i soldi
Ma a me non basta, che tu ci creda o no
Non sono un numero

“Dolce vita qui a Babilonia, ognuno è quello che ha”

Io voglio un altro motivo per essere qui
Oltre all’essere in
Definito dall’auto che guido dal vestito all’ultimo grido
Dalle dirette su Stream, dalle tessere Tim
Dalla Versilia Smeralda e le feste dei vip
Va bene per una sbronza ma poca roba conta
C’ero e vi assicuro che non è come si racconta
Ho fatto ogni acquisto in assenza di coscienza
Come un povero cristo in astinenza di apparenza
Sono cauto nel gioco dove ho sbagliato ammetto
Oggi mi sono svegliato nudo e con un vuoto nel petto
Ho visto celerini mossi dai quattrini
Avevo scarpe macchiate dal sangue di bambini
Figli ammazzare i genitori e spiegare disinvolti
Di diventare assassini per essere in televisione e per i soldi

Guarda quanti soldi
Prendi tutti i soldi
Ma a me non basta, la mia ragione non è questa
Ma noi preghiamo per i soldi
Devi fare i soldi
Vediamo solo i soldi
Ma a me non basta, che tu ci creda o no
Non sono un numero

Ma la mia voglia di vivere è tanta
E non lo racconta il conto in banca sulla bilancia
Ora se tu fischi il tuo disprezzo non ti ascolterò lo so
I miei dischi hanno un prezzo però il mio culo no
Questa faccia non è da boy band o alla caccia del trend
Non che mi piaccia ma prendo bene come un trial band
Ricevo segnali su tutti i canali
Li vedo e non credo ai pubblicitari e ai telegiornali imparziali
E oso dirlo anche se ho la mia pubblicità
Perché il fatto che io sia famoso è un caso come il Chievo in serie A
Non credo ai politici divi, ai loro sorrisi
Non credo a mondi divisi tra buoni e cattivi
E ora che i giorni della terra non sembrano molti
Contiamo i morti sepolti
E finalmente siamo in guerra per i soldi

Guarda quanti soldi
Prendi tutti i soldi
Ma a me non basta, la mia ragione non è questa
Ma noi preghiamo per i soldi
Devi fare i soldi
Vediamo solo i soldi
Ma a me non basta, che tu ci creda o no
No sono un numero

“dolce vita qui a babilonia, ognuno è quello che ha”

Testo Soldi Soldi Soldi Articolo 31