Egreen - Fine primo tempo
Egreen - Fine primo tempo

Leggi il Testo Massimo Egreen. “Massimo” è una canzone di Egreen estratta dall’album “Fine Primo Tempo” (21 febbraio 2020). Massimo Lyrics

Testo Massimo Egreen

Quanto manca?
Quanto manca?
Quanto manca?
Quanto manca?
Quanto cazzo manca?

Guardo il rione penso a quanto manca
Cicatrici sulla faccia stanca
Quanto manca? quanto manca? quanto cazzo manca? quanto cazzo manca?
Che a nessuno importa, poi ciao arrivederci
Tu corri e fottinete dell’orgoglio poi da solo ricomponi i pezzi
Torno a casa da questi crociati
Con le mie certezze accartocciate
Ma sulle mie gambe, questo vale più di mille puttanate
Sulla strada del ritorno incrocio un ricettatore
Baratto una notte di sonno tranquillo per un po’ di compassione
Quella non mi serve più, la levo dalla tasca
Guardo rione penso a quanto manca
Quanto manca? sfioro le mie cicatrici sotto pelle, faccia stanca
Soldato di fortuna, male senza cura
Fatto per metà di cuore, per metà paura

Massimo massimo
Ho dato il massimo
Macino macino
Acido lattico

Non conosco vie di mezzo per me è tutto o niente
Nulla oppure il massimo
Ma conosco bene il nulla e il niente quindi per me è solo il massimo
Ma conosco bene il nulla e il niente quindi per me è solo il massimo

Cavaliere senza fede, cane sciolto senza una casata
Fango sul mio nome, scudo a pezzi lama valyria affilata
Quante volte ho chiuso gli occhi pensando chissà se sopravvivo alla nottata
Nessuno mi aspetta con i fiori e i fiati e la parata, viaggio solo andata
Io non strappo lacrime
Fiume in piena inesorabile
Ciò che ho scritto è inevitabile
Anche se conto anni che bruci le pagine
Quanto manca?
Guardo il rione e penso a quanto manca
Prima della costa, prima di una spiaggia o l’infinito
Quanto cazzo manca, quanto cazzo manca?

Massimo massimo
Ho dato il massimo
E’ stato drammatico
Ma senza un rammarico

Non conosco vie di mezzo per me è tutto o niente
Nulla oppure il massimo
Ma conosco bene il nulla e il niente quindi per me è solo il massimo
Ma conosco bene il nulla e il niente quindi per me è solo il massimo

Uccidi il bambino
Abbraccia il tradimento di chi ti sta più vicino
Mi ha creduto chi mi ha visto l’iride bruciare da vicino
Poi c’è il perdono
Ma io non dimentico e non è il momento
Non sono ancora diventato buono
Sto veleno in bocca sa di nuovo
Quale terra santa mi scomunico non credo a papi e sacerdoti
Sta minchiata è diventata una caccia alle streghe
Una denuncia a ignoti
Chi è più corrotto? me ne fotto, guerre fra anonimi
Zitto prendo e me ne vado da solo da Costantinopoli

Massimo massimo
Ho dato il massimo
Massimo massimo gridano Ispanico
Ricorda bene qui c’è solo un Massimo

Non conosco vie di mezzo per me è tutto o niente
Nulla oppure il massimo
Ma conosco bene il nulla e il niente quindi per me è solo il massimo
Ma conosco bene il nulla e il niente quindi per me è solo il massimo

Ho dato il massimo
Ma senza un rammarico

Non conosco vie di mezzo per me è tutto o niente
Nulla oppure il massimo
Ma conosco bene il nulla e il niente quindi per me è solo il massimo
Ma conosco bene il nulla e il niente quindi per me è solo il massimo

Massimo massimo
Ho dato il massimo
È stato drammatico
Ma senza un rammarico

Non conosco vie di mezzo per me è tutto o niente
Nulla oppure il massimo
Ma conosco bene il nulla e il niente quindi per me è solo il massimo

Testo Massimo Egreen