"Requiem" l'album di Claver Gold

Leggi il Testo Carpa Koi Claver Gold. “Carpa Koi” è una canzone di Claver Gold estratta dall’album “Requiem“. Carpa Koi lyrics

Testo Carpa Koi Claver Gold

Stanno sempre zitti quelli come noi
Alzano la mano per parlare e poi
Tornano nell’acqua senza voce con il peso della croce
Amore chiamaci nishikigoi
Carpe koi negli stagni di tensione dentro
Un bagno di sudore sento il gelo nel mio cuore spento
Il pavimento freddo si domanda come stai
Poi ritorno a letto e il petto sbatte le onde di Hokusai
Dove vai, ho bisogno di un revive
Per avere ancora voglia di convincerti nel dirti dai
Dirty day, per capirti ho abbandonato i miei
Per ferirti ancora basta solo che parli di lei
May Day, sensei sto chiedendo aiuto
Sono stato l’uomo che non ti è piaciuto
Bimbo senza giochi e cane senza fiuto
Baci da stazione e sguardi tristi all’ultimo saluto

Vita senza dose, testi senza dote
Giorno senza notte, suono senza note
Questo vento freddo mi agita e mi scuote
Uomo d’acqua dolce dentro un mare di parole vuote
Nuoteremo come talpe sul terreno
Come carpe verso il fondo dentro un mondo dove affonderemo
Lei non mi accarezza neanche quando tremo
Poi stilla veleno lento in gocce amare dal suo seno
Io cerco la vita dentro le emozioni
Fuori passano stagioni, tanto vinceranno i buoni
Sadico cinismo di generazioni
Stan cadendo fiocchi di egoismo nelle mie canzoni
Correvamo forte mani nelle mani, noi
Aeroplani dentro cieli urbani, poi
Posso far di tutto, dimmi ciò che vuoi
Nishikigoi, carpe Koi

Testo Carpa Koi Claver GoldTesti Requiem Claver Gold