Funkytarro
Funkytarro

Da qualche settimana è sbarcata su SpotifyCavalieri senza Re” storico pezzo contenuto nel b-side del vinile del Funkytarro degli Articolo 31 (1996). Il pezzo, firmato da Ax e Jad, ha visto coinvolti i fratellini del duo, Grido e DJ Wladimiro, come fosse un po’ anche un loro battesimo artistico all’epoca.

Chi segue questa rubrica sa che Cavalieri senza Re è nella Top 3 dei miei pezzi preferiti di sempre e quindi finalmente potrò ascoltarmelo in pace su Spotify invece che grabbarla da Youtube (avrei il vinile originale, vedi foto, ma non ho il giradischi….).

Ma non siamo qui per parlare della mia felicità.

La cosa divertente è che ogni volta che mi è capitato di citare questa canzone, in qualche articolo o social network, ho sempre ricevuto dei commenti di questo tipo: “Ueee Cavalieri senza Re, mitica Judy Trevon!“. Inizialmente non ci facevo caso, poi il continuo ricorrere di questa “Judy Trevon” mi ha insospettito. Ho pensato “Vuoi vedere che non ci ho mai capito un cazzo?”, ma poi chi diavolo sarebbe ‘sta Judy Trevon?

La cerco su Google e scopro che viene associata solo a questa canzone. Ma perché? Non c’è nel testo. Dov’è ‘sta maledetta Judy Trevon? Apro il testo su Genius (che quando c’è da Geniusare poi non genia mai un cazzo!), ma vale per tutte le pagine, la trovo. Eccola lì: Judy Trevon.

E io che invece ho sempre pensato Grido dicesse …vai giù di tremon. Che comunque non saprei cosa voglia dire.

Beh, dopo 25 anni, ho deciso di chiamare Grido e chiederglielo. Chi minchia è ‘sta Judy Trevon?

Ride, si stupisce. La sorpresa è più grande del ricordo stesso. “Ma chi è Judy Trevon?” mi dice. Se non lo sai tu… “E wake up song?”. Ah, manco Wake up song è giusto?. “Ma no, la mia era:

Uè cazzon, vai giù di tremon.

“Niente citazioni a slogan inglesi o sedicenti tipe. Solo una mega tamarrata.”

Allora c’ero.