Per tutte le giovani leve che probabilmente non lo avranno nemmeno mai sentito nominare ecco un ripassino su Wikipedia.

Ieri Brusco ha voluto dire la sua sulla trap, soprattutto per quanto riguarda il voler mostrare/sfoggiare i propri averi.

Vantarsi di quel che si ha è già di cattivo gusto…poi fare un video per mostrarci la casa nuova, la macchina nuova, l’orologio nuovo, lo trovo disgustoso…ma postare le foto delle scarpe nuove e sentirsi figo va oltre…fa davvero ridere…w la trap! #spettacolare

L’argomento non è nuovo, il cattivo gusto è innegabile ma è anche innegabile che faccia parte del gioco.

La maggior parte degli artisti (Italiani) a cui vedete sfoggiare mega auto, mega case, mega outfit spesso hanno pagato ben poco di quello che mostrano.

  • Auto in affitto in occasione di qualche videoclip
  • Case in prestito per dei servizi fotografici
  • Outfit offerto dagli sponsor

La realtà, difficile da comprendere se guardiamo solo i social, è che spesso questi “ricchi” hanno un normalissimo mutuo in corso e qualche soldo da parte grazie a qualche sponsor e ai live.

A parte qualche raro caso di “artista” che investe sul proprio futuro attraverso altre società e business (Vedi Guè Pequeno), finito il successo finisce la pacchia come direbbe qualcuno.