Nel rap italiano c’è un professore che sta riscuotendo sempre più successo. Lui è Murubutu, un artista insolito per la black culture e un liricista lontano dai canoni dei rapper più in voga che fonde il suo essere docente di filosofia e storia con la sua musica fatta di storytelling e riferimenti alla letteratura anche nell’estetica, basta guardare le copertine dei suoi album le quali ricordano quelle dei libri di saggistica.

Dopo nove anni dalla sua uscita, Irma Records propone per la prima volta in vinile “Il giovane Mariani e altri racconti”, il primo album dal sapore narrativo dello storyteller emiliano. Il disco avrà una copertina gatefold al cui interno sarà presente un poster della cover, si comporrà di due vinili e uscirà in due edizioni limitate la cui differenza consisterà solo nel colore ovvero una conterrà dei vinili verdi mentre l’altra avrà dei classici dischi neri.

L’uscita è prevista per il 16 marzo 2018, intanto è disponibile il preorder sull’e-commerce della label.

In attesa di questa data, potete guardare l’interessante video intervista fatta dal nostro Carlito a Murubutu nel backstage della prima edizione del Genova Hip Hop Festival.

Donato Cerone
Lucano dal mezzo sangue pugliese (un po' come nel film di Harry Potter, ma senza il principe). Mi occupo di comunicazione digitale, amo l'economia di azienda e ogni forma organizzativa. Mi piacciono le parole, ancor di più se sono incasellate tra gli schemi metrici e le melodie su quattro quarti del rap, quelle della musica rock o del cantautorato. Sono appassionato di supereroi, come quelli dei fumetti che hanno spazio su grande schermo e serie tv, ma nella vita vera preferisco gli sfigati.