Vacca - 20139 Ep
Vacca - 20139 Ep

Leggi il Testo Odia Vacca. “Odia” è una canzone di Vacca feat. Biska prodotta da Fre$h Johnny estratta da “20139 Ep“. Odia Lyrics

Testo Odia Vacca Biska

Il mio nemico mi odia per davvero
Tu invece fingi di volermi bene
Il mio nemico mi odia per davvero
Tu invece fingi di volermi bene
Il mio nemico mi odia per davvero
Il mio nemico mi odia per davvero

C’ho la batteria carica, carica
765 semi-automatica
Mica a scuola ho imparato sta cosa
L’ho fatto da solo, autodidattica
La sua lingua sulla punta del mio lollypop
Pollo fritto con sopra la paprika
Ci sono da prima, altro che copycat
Matto come Matte altroché matica
Chismo dopo cate, non mi salutare
Non ci conosciamo, tu non sei mio frate
Io non sono voi, che parlate male alle spalle di quelli con cui poi girate
A quanto pare qui nessuno si permette di dirmi cosa devo fare
Mi volete morto, ma purtroppo per voi sono ancora in giro a fare il cazzo che mi pare (yeah)

Gran Turismo in Zona 4, QG non fermarti se sei alla rotonda
Macho shambala al volante, anche se ci fermate ci fate una pompa
Biggie come braccio destro, QG, QG, sveglia, sì, al mattino presto
Giorno e notte in studio chiusi a lavorare per farvi stare in silenzio

Mi fido solo della gente mia
Di quello che pensi a me che cazzo mene
Tu parli parli dici sei di strada
Ma a te cuggi in strada nessuno ti vede
Non ti rimane che parlar con Dio
Perché nessuno qui ti ascolta e ti vede
Il mio nemico mi odia per davvero
Tu invece fingi di volermi bene
Il mio nemico mi odia per davvero
Tu invece fingi di volermi bene
Il mio nemico mi odia per davvero
Tu invece fingi di volermi bene
Il mio nemico mi odia per davvero
Il mio nemico mi odia per davvero
Tu invece fingi di volermi bene

Si scumpar nu frat a nisciun interess
Accir stu beat e m fann l’inchiest
Lei che esaudisce sempre ogni richiesta
Pesano gli occhi di chi mi detesta
A invidiare tutti vivi tutto male
Io che giro in strada e vedo tutto uguale
Chi mi insulta frate non ci può arrivare
Ci sto più che dentro tu stai in alto mare
Non dirmi son gusti
È da quando hai iniziato che fra non hai scritto mai altro che bullshit
Non sai quanto è profondo ‘sto mare di merda se non ti ci butti
Ra Casert fra fin a Milan se ‘o dic chian nun t par chiar
Sord man contn nun è cont chian
Soldi messi in una busta
Se non fai la mossa giusta
Pierd ‘o piatt nun mantien ‘o patt
E dopo tutto questo non si aggiusta
Sono preso male, scendo con un personale
Teng appriess n’arsenale
Frate non chiamarmi frate
Questo separè tra dire e fare
Ho preferito diffidare

4 giga nella tasca quando scendo solo per stare tranquillo
Mo ti brucia che ci sto riuscendo e provi in ogni modo ad impedirlo
Poc parl parl poc comm cant si t ferm pur ‘o sbirr
Al di fuori dei ragazzi miei non fidarti perché è tutt fint

Mi fido solo della gente mia
Di quello che pensi a me che cazzo mene
Tu parli parli dici sei di strada
Ma a te cuggi in strada nessuno ti vede
Non ti rimane che parlar con Dio
Perché nessuno qui ti ascolta e ti vede
Il mio nemico mi odia per davvero
Tu invece fingi di volermi bene
Il mio nemico mi odia per davvero
Tu invece fingi di volermi bene
Il mio nemico mi odia per davvero
Tu invece fingi di volermi bene
Il mio nemico mi odia per davvero
Il mio nemico mi odia per davvero
Tu invece fingi di volermi bene