Testi CanzoniPsicologi - Povero (Testo) feat. Fuera

Psicologi – Povero (Testo) feat. Fuera

-

- Advertisement -

Leggi il testo Povero Psicologi. “Povero” è una canzone degli Psicologi feat. Fuera estratta dall’album “Millennium Bug X” (2021). Povero Lyrics

Psicologi Fuera Povero testo

Ah-ah, il mio amico fa il palo, ha detto che spara
Credo proprio che non scherzi affatto
Voglio toglie’ i miei amici dalla strada
Non come dice questo e quell’altro
Immacolata, sopra la carta la zona è segnata
La tua amica influencer se vede un cazzo
Dopo se spaventa, andiamo sopra i 30
Meglio stare tutti quanti senza soldi
Che scoparsi i vecchi come ***
‘N so’ maschilista, bro, te lo dico
Sopratutto a te che mi conosci
Non avevo un cazzo, casa popolare
Meglio vive’ da soli che con la Meloni

Ho un caro amico
Che aveva un grammo che risulta un chilo
Per questo odio a morte la DI—
Voglio fare i tuoi soldi senza fare la troia
Voglio insegnare a scuola, ma non andavo a scuola

Meglio povero che te, meglio povero che scemo
Molto meglio stare senza un euro che andare a Sanremo
Quello che a scuola mi picchiava perché ero un obeso
Ha la ragazza che mi chiede di firmarle il reggiseno
Meglio povero che te, meglio povero che scemo
Meglio povero che te, meglio povero che scemo
Quello che a scuola mi picchiava perché ero un obeso
Ha la ragazza che mi chiede di firmarle il reggiseno

Meglio povero
Meglio povero
È okay

Andavo in Giappone, ma ero senza biglietto
Mi hanno lasciato appeso ad un chiodo a cielo aperto
Sto girando come una girandola
Dentro ad una stanza senza indirizzo
Da quando non controllo i capelli la mattina
Vivo la vita molto meglio che prima
Povero te, po-povera invidia
Stammi lontano che mi porti sfiga (È okay)

Vi entriamo nel cervello, siamo l’HAARP
Sulla cassa che tra poco mi formatta l’hard
Non mi passa forse perché ho la testa in Erasmus
Una card senza memory e i miei euro in Tron
C’è uno stick sulla sedia che mi urla: “Skibidi”
Ho già visto il futuro quindi non sono in ansia
Nuova onda italiana, vi mandiamo in crisi
Ci vorrebbe solo mezz’ora di pausa

Ci vorrebbe solo mezz’ora di pausa
Ma adesso non posso perché sto in giornata
Gli esseri umani mi hanno rotto il cazzo
Voglio comprarmi una casa sull’albero
Giro nella stanza o è la stanza che gira
Sono off nel mio letto ed è già mattina
Non esco dalla room, nella room io ci vivo
Mi va di entrare solo con la testa nel frigo, okay

Ho un caro amico
Che aveva un grammo che risulta un chilo
Per questo odio a morte la DI—
Voglio fare i tuoi soldi senza fare la troia
Voglio insegnare a scuola, ma non andavo a scuola

Meglio povero che te, meglio povero che scemo
Molto meglio stare senza un euro che andare a Sanremo
Quello che a scuola mi picchiava perché ero un obeso
Ha la ragazza che mi chiede di firmarle il reggiseno
Meglio povero che te, meglio povero che scemo
Meglio povero che te, meglio povero che scemo
Quello che a scuola mi picchiava perché ero un obeso
Ha la ragazza che mi chiede di firmarle il reggiseno

Meglio povero che te, meglio povero (Povero)
Meglio povero che te, meglio povero (Povero)
Meglio povero che te, meglio povero che te
Meglio povero che te, meglio povero che scemo (Scemo)

Psicologi - Millennium Bug X
Psicologi – Millennium Bug X (Copertina Cover album)

Le ultime

“Verso Sud” il nuovo singolo di Puro e Noà, in attesa del loro album

Il singolo "Verso Sud" è l'ultimo estratto dall'album di Puro aka Soultrain e Noá che avrà il titolo di...

Fuori il video di “Mai più”, il nuovo pezzo di Claver Gold con Davide Shorty

"Mai più" è il secondo singolo che anticipa l'album "Questo non è un cane" di Claver Gold. Anche questo...

Intervista a Mistaman: “tecnicismi a parte, voglio fare musica che rimane”

Lo scorso 24 giugno è uscito il nuovo singolo di Mistaman, il rapper affiliato alla Unlimited Struggle che ha...

Il sogno dei Lyricalz adesso è realtà (ma non la loro)

  Non mi accontento e godo, chi si accontenta ha perso Sempre più spesso faccio sogni di successo Per me è un...

Interviste

Intervista a Mistaman: “tecnicismi a parte, voglio fare musica che rimane”

Lo scorso 24 giugno è uscito il nuovo singolo...

Intervista ad “Assalti Frontali”: dopo 30 anni siamo ancora poesia di strada

Intervista a cura di Jules Bonnot “Volevo fare una rivoluzione...

Questo, potrebbeInteressarti!
Selezionati per te!