Al secolo Cristian Pintus ma meglio noto come “Kumalibre“, rapper veterano proveniente dalla Sardegna, con questo pezzo vuole rivendicare la sua “genuina” attitudine hardcore, contrapponendola ad altri “figuranti” che si spacciano per rapper.

Solo un voler “ribadire il concetto” che a chi è nel gioco da circa vent’anni non può essere insegnato niente dall’ultimo arrivato.

Per portare a termine questa missione Kumalibre si è fatto aiutare dagli scratch di Dj Skunk e dal beat di Rhamez, girando un video sotto i palazzi Saia ad Oristano (Sardegna), dove è partito il loro percorso.

Il video è impreziosito inoltre dall’esibizione dei ballerini di Shardana crew, Nano, Snodo, Stant e Flip.