Testi CanzoniFabri Fibra - Nel mio disco feat. Dargen (Testo)

Fabri Fibra – Nel mio disco feat. Dargen (Testo)

-

Ritornello:
(Fibra) Nel mio disco dico il cazzo che mi pare
Il cazzo che mi pare, il cazzo che mi pare
Piscio sulla Arcuri, cago sulla Barale
Piscio sulla Arcuri, cago sulla Barale
Nel mio disco dico il cazzo che mi pare
Il cazzo che mi pare, il cazzo che mi pare
Piscio sulla Arcuri, cago sulla Barale
Piscio sulla Arcuri, piscio su, cago sulla Barale
Piscio sulla Arcuri, piscio su, cago sulla Barale

(Dargen)
Fare l’amore significa concentrarsi nel contenuto
E tutto ciò che è consenziente e contenuto
In natura, non sarà mai contronatura
Tutt’al più sarà D’ Parte Seconda e Controcultura
Il dottor Frank mi messaggia dall’aldilà 
e mi dice “Dio in se è la più grande anormalità”
Manu, non temere il giudizio di Dio, Dio c’è, sì 
Ma di certo non è nelle diocesi
E’ all’infuori dell’uminoterapia, non ho vizi
E l’unico difetto è che vesto come la Pausini agli inizi
Manu, sei il mio manuale di sesso, ti studio
Poi divento manuale io stesso e ci sputo
Mi piaci tu che “tanto le donne son porche tutte”
Ma tu chiaramente le batti tutte
Stringo te, stringo il mondo tra le mani e così
Poi non so dove appoggiarti quando faccio pipì, quindi

Ritornello:
(Fibra) Nel mio disco dico il cazzo che mi pare
Il cazzo che mi pare, il cazzo che mi pare
Piscio sulla Arcuri, cago sulla Barale
Piscio sulla Arcuri, cago sulla Barale
Nel mio disco dico il cazzo che mi pare
Il cazzo che mi pare, il cazzo che mi pare
Piscio sulla Arcuri, cago sulla Barale
Piscio sulla Arcuri, piscio su, cago sulla Barale
Piscio sulla Arcuri, piscio su, cago sulla Barale

(Fibra) Nel mio disco dico il cazzo che mi pare
Il cazzo che mi pare, il cazzo che mi pare
Piscio sulla Arcuri, cago sulla Barale
Piscio sulla Arcuri, cago sulla Barale
Nel mio disco dico il cazzo che mi pare
Il cazzo che mi pare, il cazzo che mi pare
Piscio sulla Arcuri, cago sulla Barale
Piscio sulla Arcuri, piscio su, cago sulla Barale
Piscio sulla Arcuri, piscio su, cago sulla Barale

(Fibra)
Ho fatto un sogno, ero in un porno
Il regista chiamava “Tocca a te,
Se ti sbrighi puoi venire in bocca a tre?”
Il mio telefono squilla, rispondo “Ciao, sto scopando”
Ma che sto sognando, cambio stili come i set Rambo
Basta puttane, tiro diritto 
Vado sul privato come a diritto
Diretto, direi di ballare creep con le scarpine
Questi VIP hanno la corte come le cartine
La scelta, la sciolta, lo shock, lo so, lo show
Come i romagnoli, lo sciò, lo sciò, lo sciò
Con quello sguardo sei un flash, come la foto
Ma dal vivo non sei mica tanto come in foto
Entro in un bar preso male, incontro la Barale
Andiamo in bagno, lei si piega come ogni altra sua collega
Il ritornello si collega a ciò che sto per fare
Cosa vuoi che faccia? 
Slaccio e cago in faccia alla Ba-Ba-B,a che banale!

Ritornello:
(Fibra) Nel mio disco dico il cazzo che mi pare
Il cazzo che mi pare, il cazzo che mi pare
Piscio sulla Arcuri, cago sulla Barale
Piscio sulla Arcuri, cago sulla Barale
Nel mio disco dico il cazzo che mi pare
Il cazzo che mi pare, il cazzo che mi pare
Piscio sulla Arcuri, cago sulla Barale
Piscio sulla Arcuri, piscio su, cago sulla Barale
Piscio sulla Arcuri, piscio su, cago sulla Barale

(Fibra) Nel mio disco dico il cazzo che mi pare
Il cazzo che mi pare, il cazzo che mi pare
Piscio sulla Arcuri, cago sulla Barale
Piscio sulla Arcuri, cago sulla Barale
Nel mio disco dico il cazzo che mi pare
Il cazzo che mi pare, il cazzo che mi pare
Piscio sulla Arcuri, cago sulla Barale
Piscio sulla Arcuri, piscio su, cago sulla Barale
Piscio sulla Arcuri, piscio su, cago sulla Barale

(Fibra)
Lo so che i fans ascoltano, so bene ciò che dico
Di Dargen D’Amico son più fan che amico
Dicono di me che sembro un cavernicolo (oh oh oh)
Partirei, perché, per dove? (Sono fatti miei)
Vorrei portarti lungo il lungomare di Cesena
E fare un lungo sforzo per darti un lungo dopocena
E ritrovarci su Chi (Chi? Cosa? Eh? Chi? Dove?)
E’ Dargen più Fabri, chiamali Due di Quadri!

(Dargen)
Dri… Chiamali Due di, Tre di, duodeni, chiamateli come voleteli ma chiamateci, smsessaggiatteci, Facebookateci, contattateci, etc. etc. etc. 
Noi il primo passo l’abbiamo fatto, abbiamo rotto il ghiaccio; ora arriva quel momento in cui si gioca con gli sguardi, che però è difficilissimo se non ci si incontra prima… 
Questa è dedicata a santa Manuela e a santa Paola come mito. Questo è il nostro invito all’amore invictus.
Io non è che caco e piscio sulla prima che passa, devo sentirmi veramente preso per farlo.

Le ultime

Macro Marco chiama Capleton e Napoleon Da Legend ed ecco “Too greedy”

"Too greedy" è il nuovo pezzo prodotto da Macro Marco che per l'occasione chiama a sè due grandi artisti:...

Massimo Pericolo è il terzo ospite del “Red Bull 64 bars” (prod. Cookers)

Con il suo solito stile irriverente il rapper lombardo Massimo Pericolo è il protagonista del terzo appuntamento con Red...

Ape e Ill Papi ancora insieme per “Ultimo miglio”, in vista del nuovo album

Se parliamo di Ape e Ill Papi parliamo di una coppia collaudata, anzi collaudatissima. Già autori insieme di diversi...

“Metronomo” è il nuovo pezzo di Jangy Leeon con Jack The Smoker e Dani Faiv

Dopo "Sour Cream" e "Zaffiro" Jangy Leeon pubblica il terzo estratto dal suo nuovo album in uscita il 28...

Interviste

Intervista a Jap & Paggio: il loro ritorno è “Old but Gold”

"Old but Gold" è l'espressione che usiamo quando parliamo...

Questo, potrebbeInteressarti!
Selezionati per te!