Leggi il Testo Senza Confine ATPC. “Senza Confine” è una canzone degli ATPC estratta dall’album “Anima e Corpo” (1998). Senza Confine Testo

Testo Senza Confine ATPC

Posso raggiungere il luogo più introvabile
Rendere piacevole una situazione quando è insostenibile
Sorridere anche quando si dovrebbe piangere
Mi ispiro alla mia fantasia che non conosce limite
Posso pensare l’impensabile
Scalare una montagna insormontabile
Vivere l’avventura più incredibile,non è difficile,possibile,fattibile
Mi ispiro alla mia fantasia che non conosce limite

Rimango easy,mi sento placido
Stress non ne accumulo
Sto in relax più più dei Frankie goes to Hollywood
Comodo sulla mia nuvola, navigo sulla mia gondola
Ho una fantasia a dir poco fervida
Se il mondo mi va stretto scappo altrove
Ho la chiave per fuggire,sfrutto l’immaginazione
Guardo fuori dalla mia finestra
Mi trovo al mare,su in montagna o in campagna aperta
Ho il mio rifugio quando fuori c’è tempesta
La scappatoia dalla noia quando la routine mi è indigesta
Tempo per la siesta,tempo di distrarmi,invento storie più fantastiche di quelle di Walt Disney
Chiudo gli occhi e faccio viaggi senza meta
Mi ritrovo sopra un’isola insieme alla Forteza
Beneficiario di una somma ereditata
Festeggiato da uno stadio dopo un goal in rovesciata
Mi vedo acrobata del circo Orfei, spero in parties di B-Boys con più donne che nei video di Cool J
Assaporo dei piaceri che la vita non ti dà
Aspettando che i miei sogni si trasformino in realtà

Posso raggiungere il luogo più introvabile
Rendere piacevole una situazione quando è insostenibile
Sorridere anche quando si dovrebbe piangere
Mi ispiro alla mia fantasia che non conosce limite
Posso pensare l’impensabile
Scalare una montagna insormontabile
Vivere l’avventura più incredibile,non è difficile,possibile,fattibile
Mi ispiro alla mia fantasia che non conosce limite

Tutto fila liscio come l’olio, perciò sto bene
Con la mia fantasia va tutto a gonfie vele
Ormai sono in un viaggio che non si capisce più
La valigia è piena ed ho in mano il pass-partout
Corro a 180 all’ora senza muovermi,salto gli ostacoli
Senza dubbio non mi pongo limiti
Sono incurante dell’ambiente circostante
Sono in rilasso vita natural durante
Vorrei essere nei panni dell’uomo invisibile
Scoprire i retroscena della storia più incredibile
Oppure in Vaticano la domenica mattina
Affacciato alla finestra a rimare con Papa Woytila
Che per me le tipe facciano la fila per provare se son boom-boom come la tequila
Magari dentro un film da fare perdere il respiro
Protagonisti io e De Niro
Non sarebbe male teletrasportarsi in ogni posto
Cogliere l’attimo fuggente al momento giusto
Ho una fervida immaginazione
Trovo il lato buono delle cose anche stando in mezzo ad un ciclone
Sono il deterrente contro l’apatia
Ti consiglio di ascoltarmi come terapia
Vivo nel paese dei balocchi senza trasformarmi in asino
Perchè ne so una più del diavolo

Posso raggiungere il luogo più introvabile
Rendere piacevole una situazione quando è insostenibile
Sorridere anche quando si dovrebbe piangere
Mi ispiro alla mia fantasia che non conosce limite
Posso pensare l’impensabile
Scalare una montagna insormontabile
Vivere l’avventura più incredibile,non è difficile,possibile,fattibile
Mi ispiro alla mia fantasia che non conosce limite

Testo Senza Confine ATPC

Seguici su INSTAGRAM - FACEBOOK