Testi CanzoniTobe Tinez - Carta viola (Testo) feat. Disme

Tobe Tinez – Carta viola (Testo) feat. Disme

-

- Advertisement -

Leggi il Testo Carta viola Tobe Tinez. “Carta viola” è una canzone di Tobe Tinez feat. Disme prodotta da Garelli. Carta viola è estratta dall’album “Entri o Esci 2” di Tobe Tinez. Lyrics

Testo Carta viola Tobe Tinez

Si, ricordo come fosse stato
L’altro giorno, il volto morto, bianco
Nulla e sta sparendo in alto, guarda
Guerra al cielo, è morto svelto questa sera, oh
Lampioni illuminano zone
Pericolose come questo odio
Squaglio questi sogni d’oro e ci faccio un bracciale
Prima dai fuoco e poi mi vuoi abbracciare
Bada alla bocca, non ci minacciare
Sbuccia, cucila, voci mi dicono “Vattene”
Tutto quanto è da buttare
In questo mondo delinquente
Per me il colpevole è innocente
Ed ogni tanto va a rallentatore
Il cuore è fermo, c’ho un infarto
Per la gloria non lo faccio
Voglio il tuo oro sul mio braccio
Rovinato ‘sto postaccio
A mio agio nel disagio
Non se è un miraggio
Non c’è più nessuno nel raggio di dieci chilometri
Tu che hai problemi, li vomiti
Tutto va a rallentatore

Non so più come fai
A stare qua dove si muore
E dove il mondo che voglio non si trova
E non c’è via di fuga per quelli come noi

Avevo l’ansia a scuola
Dentro il Parka i mmogra
Sogno carta viola
Voglio la mia ora, eh
Siamo quello che volevi, ehi, ehi, yah
Anche quello che non conoscevi, ehi

Mi ricordo come fosse ieri pome’
Tu che dici cose, non fare il mio nome
Non quello di Disme, non quello di Tobe
Facce tutti uguali, tutti stesse storie
‘Sta gente piccola, sì ma fra’
Vedo tra poco che vita che si farà
Sì, quando i miei K di Instagram
Saran più quelli che hanno fra’ in garage
La faccia sfatta, ma già dal liceo
‘Sta canna passala, abbassa, l’accendo
Tu alla mia squadra non gli davi un euro
Ora ti vedo che fai un po’ lo scemo
Attentati, in testa a Sarajevo
Mentre parli penso “Sarà vero?”
Fuck la tua via diplomatica
Facevo soldi a fumo in matematica
Fatica, eh, eh
Fatica già a stare tra ‘sti palazzi
Ma sbatti fra’, eh, eh
Sbatti la testa per trovare una modo per farcela
Siamo quello che volevi, ehi, ehi, yah
Anche quello che non conoscevi, ehi

Avevo l’ansia a scuola
Dentro il Parka i mmogra
Sogno carta viola
Voglio la mia ora, eh
Siamo quello che volevi, ehi, ehi, yah
Anche quello che non conoscevi, ehi

Yeah, yeah, yah
Mi guardi camminare in strada, bisbiglio
Sì, mi credo grosso come Vin Diesel
E guardo che fai i soldi come se fossi io
Se non parlo come vogliono, fanculo a ‘sti tipi
Serate vuote come in apnea, Blue Whale
Sucate questo volo Emirates
Sul campo da battaglia come weight
Puntando questa torta come Drake
Ottengo ciò che voglio
Qualcuno mi ascolta e va a fuoco
Siamo come marinai che ci affogano
In ‘sto mare è tipo “Guarda, che allocco”
Ma mi frega di te tipo un po’ poco
Ti fa fuori come Hit, ma per gioco
Non ho bisogno, fra’, dell’onda di Goku
In testa solamente quello che voglio
Una sessione e poi ne esci sconvolto
Voglio salire come dei missili terra-aria
Eliminare vuoti grandi, del Sahara
Piccoli si fanno giganti in mezzo agli altri
Perdi la testa come mantidi, come i matti
Dicevi a me che non ha senso remare contro
Dicevo a te che non aveva senso di avermi contro
Se mi guardo dall’esterno poi faccio il doppio
Mani legate contro il tempo, viaggiamo forte
Yeah, yeah, yah, yah

Testo Carta viola Tobe Tinez

Le ultime

Marracash proclama Fè vincitore della “Google Nest Room Audition”

Il rapper classe 1994 Fè è stato proclamato vincitore della "Google Nest Room Audition", un audizione organizzata da Marracash,...

L’incontro tra The Old Skull e Suarez è una “Mina vagante”

Dopo l'album "Antieroe 3 - The Punisher" il rapper romano Suarez torna a sputare rime crude e lo fa...

Online il nuovo video di Dargen D’Amico “Ubriaco di te”

Venerdì 17 Jake La Furia non è stato l'unico ex Club Dogo a pubblicare qualcosa di nuovo, infatti Dargen...

EasyOne ha pubblicato il suo secondo album da solista “Solo”

Dopo "Stessa pelle", il suo primo album da solista, è arrivato il momento per EasyOne di pubblicare la sua...

Interviste

Intervista a Kento: il rap “politicizzato” è solo una piccola parte della mia ispirazione

Intervista a Kento che, dopo qualche esperienza "parallela" (di...

Intervista a UanmNess: per me il rap deve parlare, esprimere e comunicare

Dopo la pubblicazione del suo ultimo album "Prince Caffè"...

Questo, potrebbeInteressarti!
Selezionati per te!