GionnyScandal
GionnyScandal

GionnyScandal non è mai piaciuto alla scena rap italiana, possiamo dirlo chiaramente, solo in pochi sono a conoscenza delle sue doti, soprattutto tecniche, che vanno ben aldilà delle canzoni che abbiamo imparato ad ascoltare.

Il mood di GionnyScandal

Canzoni d’amore, tristi, spesso definite emo, uno spasmodico uso dell’autotune, ritornelli molto orecchiabili e duetti femminili.

Il cambio di direzione

Gionny sta preparando il nuovo album e non vuole pubblicare l’ennesimo disco fotocopia seppur con successo garantito. È giunta l’ora di aggiungere un tassello, di mostrare la sua versatilità, di esprimere se stesso.

Mi sono un po’ stufato di fare quasi solo canzoni d’amore. Voglio entrare in studio e fare quello che mi va di fare e scrivere quello che voglio scrivere, sentirmi libero.

Sentirsi bene con se stessi

Dopo aver passato anni a concepire canzoni d’amore per il suo pubblico, Gionny non si sente più appagato, sa di potere e vuole esprimere di più se stesso, vuole dare sfoggio delle sue tecniche, vuole evolvere il suo suono e la sua scrittura.

È da un po’ di tempo che quando entro in studio e inizio a lavorare ad una canzone/ la scrivo/ la penso, la mia mente è satura di idee e sopratutto sono insoddisfatto e infelice

Voglio fare MUSICA CHE HO VOGLIA DI FARE, che mi fa stare bene, che mi fa tornare a casa dallo studio sereno e felice del lavoro che ho fatto, contando anche che penso che arrivato ad un certo punto della mia carriera sento il bisogno di un’evoluzione, sia nella scrittura e sia nel sound

Rischiare

Non più solo canzoni d’amore, ma anche canzoni per ballare, divertire e dove mettere in mostra il suo indubbio tecnicismo.

Non voglio solo far “deprimere” con le mie canzoni

Questa potrebbe essere commercialmente una mossa azzardata, il pubblico di GionnyScandal si aspetta da lui un certo tipo di canzoni. Ma chi dice che non possa acquisire anche nuove fette di mercato e fan con un cambio di direzione?

Attendiamo fiduciosi il nuovo lavoro in studio di GionnyScandal.

Voglio stupire me stesso.
E ovviamente voglio stupire anche voi.