Rap ItalianoNews Rap ItaEgreen e il cazziatone sul crowdfunding

Egreen e il cazziatone sul crowdfunding

-

- Advertisement -

Egreen e il “Cazziatone” sul crowdfunding rivolto a tutti, artisti e pubblico. Se c’è qualcuno che conosce questa metodologia di autoproduzione è proprio Fantagigi, precursore nel mondo rap e primo a raggiungere certi numeri.

Da leggere attentamente.

Qualche giorno fa, ho visto che Ntò di Napoli ha deciso di intraprendere, come molti ultimamente, una campagna di crowdfunding.

Io ho dato il mio apporto alla cosa, ho avuto la fortuna di conoscerlo qualche mese fa e ad essere sincero, ero parecchio prevenuto. Si è rivelato una persona molto molto intelligente ( qualità non così scontata nel mondo del rap), rispettoso ed educato. Un king insomma, oltrechè esserlo già nel rap, da molto tempo.

Quello che mi interessa far presente però (ovviamente non ad Ntò ma a chi farà queste cose in futuro, che spero siano sempre di più), è che a prescindere dalla struttura o piattaforma alla quale un artista di QUALSIASI GENERE o di livello si appoggia per effettuare un ‘operazione simile, CARI COLLEGHI RAPPERS, la cosa importante non è il brand col quale state facendo ciò ma è COSA state facendo. E soprattutto PERCHè lo state facendo. CAPITE ?

Se lo capite voi, sarete in grado di farlo capire agli altri e se lo capiscono gli altri, non potrete che essere un caso di successo.

Se capite la potenza stratosferica di fare una cosa simile che per forza di cose non può essere etichettata o vincolata a un brand, è troppo forte per esserlo, avete vinto. E finalmente sta cosa comincerà a sdoganare tutti questi tabù della minchia e dell’ambiente. Io ho pagato lo scotto per primo e va bene così, è da quando rappo che la gente mi rompe il cazzo, ma me la sucate sempre e comunque, no problem.

Cercate di non snaturare in maniera tipicamente Italiota le cose e di avere il controllo sul vostro progetto, nonchè di avere le idee CHIARE, prima di intraprendere un percorso del genere.

IL CROWD FUNDING è al momento la maniera più pura e diretta che si ha per poter fare le proprie cose in libertà arrivando senza filtri al vostro bacino d’utenza. A QUALSIASI LIVELLO!!! Sia che vogliate tirare su 500€ sia che ne vogliate tirare su 50000€ !!! FATEVI FURBI!

Spero che le mie parole possano essere d’aiuto o di consiglio a chi finora è stato indeciso o vorrà fare questo in futuro.

Le aziende che offrono questi sevizi sono molte e sono un MEZZO, non un FINE.

Io personalmente a music raiser ho trovato persone in gamba, disponibili che mi sono state vicine dall’inizio alla fine, ma purtroppo, dopo la mia “case history”, ho notato che la percezione pubblica delle cose si è grottescamente distorta. Non scordatevi mai che state andando a fare una cosa DA VOI PERSONALMENTE E DIRETTAMENTE per GLI ALTRI.

Detto ciò, rinnovo pubblicamente il mio invito a Fabri Fibra, Guè Pequeno, Jake La FuriaMarracash, COLLE DER FOMENTO official, Kaos one fanpage e a tutti i “colossi” in tutte le “sfumature” di sta cosa del rap in Italia, a fare un tentativo con sta cosa e far capire a TUTTI che si puo’. Eccome se si può.

Ora aspetto calmo calmo che mi arrivi a casa il vinile di Ntò . In bocca al lupo frate. Un abbraccione.

Le ultime

“Verso Sud” il nuovo singolo di Puro e Noà, in attesa del loro album

Il singolo "Verso Sud" è l'ultimo estratto dall'album di Puro aka Soultrain e Noá che avrà il titolo di...

Fuori il video di “Mai più”, il nuovo pezzo di Claver Gold con Davide Shorty

"Mai più" è il secondo singolo che anticipa l'album "Questo non è un cane" di Claver Gold. Anche questo...

Intervista a Mistaman: “tecnicismi a parte, voglio fare musica che rimane”

Lo scorso 24 giugno è uscito il nuovo singolo di Mistaman, il rapper affiliato alla Unlimited Struggle che ha...

Il sogno dei Lyricalz adesso è realtà (ma non la loro)

  Non mi accontento e godo, chi si accontenta ha perso Sempre più spesso faccio sogni di successo Per me è un...

Interviste

Intervista a Mistaman: “tecnicismi a parte, voglio fare musica che rimane”

Lo scorso 24 giugno è uscito il nuovo singolo...

Intervista ad “Assalti Frontali”: dopo 30 anni siamo ancora poesia di strada

Intervista a cura di Jules Bonnot “Volevo fare una rivoluzione...

Questo, potrebbeInteressarti!
Selezionati per te!