Testi CanzoniClub Dogo - Tutto quello (Testo)

Club Dogo – Tutto quello (Testo)

-

Cosa voglio adesso
fanno pensare fisso al sesso
devo farlo spesso
ne voglio una nera ,una bianca
una a destra una a manca
una è desta una è stanca
ai miei piedi in stanza
cerco le chiavi del successo
sulla schiena altro che scimmia, ho uno zoo annesso
alcaloide o psicoattivo
svarione definitivo
ho sbagliato, recidivo
posso averlo se lo scrivo
orologi d’oro al quarzo, vestire sempre nuovi colori come fanno i giardini a marzo
in cima al Fujiama
cambiare io la trama
salvare chi cammina sopra il filo della lama
più amore, uccidere il rancore
non vedere gli infami dal retrovisore
tutto quello di cui ho bisogno..è un sogno è solo un cazzo di sogno

Ritornello
Tutti i giorni metto i sogni nei miei suoni qua
chiudo gli occhi e nella mano c’è la mia città
lo voglio ora sulla terra non nell’aldilà

Chi ha detto “il cielo è il limite” sappia che non è vero
io bevo bibite col Pampero e spingo il pensiero più in la del cielo
E poi voglio cose ultraterrene
Prati sulle galere e una pioggia di fuoco sulle fottute sirene e dare…
Un bacio sopra le guance ad ogni madre che piange
Perché il suo poppante adesso ha buste e bilance
quando sento il prurito sotto le dita e vorrei
Una pazienza infinita Per risparmiarvi la vita
Stringere mani coi calli dei blocchi
Oppure stringere colli di cocchi coi calli da videogiochi – hey
Sapere se c’è chi mi ama, sono in pochi
Ma in fondo non lo voglio frà tanto lo vedo dagli occhi
E vorrei prendere sonno sereno però zero
Perché ogni volta che dormo mi sembra che vivo meno
Tutto quello di cui ho bisogno
E’ un sogno è solo un cazzo di sogno

Ritornello
Tutti i giorni metto i sogni nei miei suoni qua
chiudo gli occhi e nella mano c’è la mia città
lo voglio ora sulla terra non nell’aldilà

Questi fogli mi ossessionano altro che due milioni
possessioni i frà si azionano cercano due occasioni
sono fuori per la gloria e la cerco in ste due canzoni
questa tipa è troppo troia ho bisogno di due goldoni
e i nostri giorni sono pause le notti fanno mattina
ma se accelleri troppo finisce la benzina
ho bisogno di màteria prima quella grigia per àndare in cima

Vorrei filmare il presidente con la refurtiva
vorrei firmargli le tempie col cerchio di un ogiva
vorrei una vasca di cuba più una di ghiaccio
e se mi faccio, vorrei indietro la mia saliva
e che la mia musica possa svegliare gli animi
e scaldi i fottuti cuori frà tanto che bruci gli abiti
Tutto quello di cui ho bisogno
E’ un sogno è solo un cazzo di sogno

Ritornello
Tutti i giorni metto i sogni nei miei suoni qua
chiudo gli occhi e nella mano c’è la mia città
lo voglio ora sulla terra non nell’aldilà


Le ultime

JK sancisce il suo ritorno con il nuovo album “Supernovae”

Il rapper e producer JK torna a pubblicare nuova musica dopo 5 anni dal suo ultimo progetto e lo...

Metfish: il nuovo singolo con Blue Virus è “Kintsugi”

E' fuori da oggi il nuovo singolo del rapper e producer romano classe '93 Met Fish, che per l'occasione...

Mastafive ci parla del suo nuovo progetto “Euforia Collabo”

"Euforia Collabo" è il nuovo progetto di Mastafive, figura importante per l'hip hop italiano visto che ne fa parte...

Il collettivo Casotta Recordz presenta il primo album “Radici al cielo”

Casotta Recordz è il nome di un collettivo proveniente da Vigevano che ha appena pubblicato il primo album ufficiale...

Interviste

Mastafive ci parla del suo nuovo progetto “Euforia Collabo”

"Euforia Collabo" è il nuovo progetto di Mastafive, figura...

Intervista a Jap & Paggio: il loro ritorno è “Old but Gold”

"Old but Gold" è l'espressione che usiamo quando parliamo...

Questo, potrebbeInteressarti!
Selezionati per te!