MagazineViralBreak Free, il video ignorato da Adidas che ha...

Break Free, il video ignorato da Adidas che ha emozionato il web

-

Break Free, il video ignorato da Adidas che ha emozionato il web

Per rendere grande un’azienda non basta un prodotto dalle qualità eccellenti, occorre passare da un’ottima strategia di comunicazione, ma, a volte, gli elementi che potrebbero contribuire in maniera decisa alle attività di branding vengono ignorati. È il caso del nuovo spot non ufficiale della Adidas. Infatti, nelle ultime ore sta spopolando sul web il video del giovane regista moldavo Eugen Merher il quale potrebbe essere la pubblicità perfetta per la casa dell’impossible is nothing che, tuttavia, non ha trovato ancora risposta.

Il video in questione riguarda un anziano ex atleta che vive in una casa di riposo. Sembra che non possa uscire e che quella vita lo renda apatico e malinconico. Questo stato d’animo viene accentuato ancor di più quando dalla finestra vede un giovane runner fare jogging. Le giornate sembrano tristi e interminabili, anche i compleanni sono avvolti da un alone di sconforto, l’unica cosa che sembra animarlo sono un paio di vecchie scarpe da ginnastica. Seduto sul letto, le guarda, le indossa e poi corre via per i corridoi verso la porta e… viene fermato dagli assistenti della casa di cura. Questa scena si ripete in loop finché gli vengono sequestrate le scarpe, un po’ come si fa con i bambini, ma non è tutto. I suoi compagni di “reclusione” trovano le sue adorate scarpe, lui le indossa per correre nuovamente acclamato dalla folla che gli spiana la strada per la libertà ostruendo il passaggio agli odiati infermieri.

Perché questo video è perfetto per Adidas?

 

Perché è uno storytelling che suscita forti emozioni perfettamente in linea con il target dell’azienda. Il video richiama la libertà e la sportività mettendo al centro le persone e non il brand. Quello che vuole comunicare sono i valori e le sensazioni che si possono provare utilizzando il prodotto, agisce sulla leva emotiva la quale è più diretta e reattiva di quella razionale.

Donato Cerone
Donato Cerone
Lucano dal mezzo sangue pugliese (un po' come nel film di Harry Potter, ma senza il principe). Mi occupo di comunicazione digitale, amo l'economia di azienda e ogni forma organizzativa. Mi piacciono le parole, ancor di più se sono incasellate tra gli schemi metrici e le melodie su quattro quarti del rap, quelle della musica rock o del cantautorato. Sono appassionato di supereroi, come quelli dei fumetti che hanno spazio su grande schermo e serie tv, ma nella vita vera preferisco gli sfigati.

Le ultime

Marti Stone: fuori il nuovo ep “Spazio” e il nuovo video

L'eclettica artista Marti Stone ha pubblicato il suo nuovo ep dal titolo "Spazio" accompagnata dal video del pezzo: Spazio...

Fuori il video di “No problema” il nuovo singolo di Jack The Smoker

Jack The Smoker ha da poco pubblicato il suo nuovo singolo "No problema" con il quale ha dimostrato ancora...

Hill Maza e Killjoy presentano il nuovo album “Betelgeuse”

"Betelgeuse" è il titolo del nuovo album realizzato dai due artisti toscani Hill Maza e Killjoy. Tutte le produzioni delle...

Abbiamo bisogno di più pezzi come “Carattere” di Drimer

Lo scorso venerdì Drimer ha pubblicato il suo nuovo singolo "Carattere" che anticipa un mixtape che uscirà nel 2023...

Interviste

Questo, potrebbeInteressarti!
Selezionati per te!

buy windows 11 pro test ediyorum