Rap UsaArticoli"Black On Both Sides" diventa maggiorenne, il disco di...

“Black On Both Sides” diventa maggiorenne, il disco di Mos Def compie 18 anni!

-

- Advertisement -

“Black On Both Sides” diventa maggiorenne, il disco di Mos Def compie 18 anni!

Era il 12 Ottobre del 1999 quando il giovane rapper newyorkese Mos Def pubblicava il suo album solista d’esordio “Black On Both Sides” per la Rawkus Records.

mos def

Il disco – composto da 17 tracce – aveva i featuring di Busta Rhymes, Vinia Mojica, Q-Tip e Talib Kweli e le produzioni di Dj Premier, Ayatollah, Diamond D, ALi Shaheed Muhammad ed altri.

Il disco esce un anno dopo “Black Star”, dove Talib Kweli e Mos Def collaborano ad un progetto di 13 tracce considerato ancora oggi uno dei più interessanti album di “Conscious Hip-Hop” che siamo mai stati pubblicati.

Il primo video estratto dal progetto è un brano prodotto da Ayatollah che usa il sample vocale di “One Step Ahead” di Aretha Franklin: “Ms. Fat Booty” è stato poi remixato ed inserito successivamente nella compilation “Lyricist Lounge Vol.2” sempre edita da Rawkus, questa volta con il featuring di Ghostface Killah.

Mentre il secondo è quello di “Umi Says”, prodotto dallo stesso Mos Def, nella versione ufficiale che potete vedere qui sotto. La Jordan invece selezionò la canzone per farla diventare la colonna sonora della pubblicità delle (allora) nuovissime Air Jordan XVI (vi lasciamo anche il video alternativo qui sotto).

Altri due pezzi degni di nota – a mio parere – sono quello con Busta Rhymes “Do It Now”, con il sample di “Marcus Garvey” di Burning Spear, leggenda del Reggae americano prodotto da Mr. Khaliyl.

L’altro pezzo che vorrei ricordarvi era contenuto nel B-Side di “Ms. Fat Boody” e si intitolava “Mathemathics”, su super produzione di Premier, con il sample di “Funky Drummer” di James Brown ed il loop della Fatback Band “Baby I’m a Want You”.

Dopo solo 4 mesi dall’uscita il disco è stato certificato oro dalla RIAA, con mezzo milione di copie vendute.

Dal 2011 Mos Def ha deciso di cambiare pubblicamente nome in Yasiin Bey, dato che riteneva il nome ormai un marchio e non il nome proprio di una persona: “Per evitare strumentalizzazioni ho deciso di essere Yasiin Bey”, ha dichiarato l’artista.

 

The Golden Edge
The Golden Edgehttps://www.facebook.com/TGEFamilia
Classe '82, seguo tutto ciò che riguarda l'Hip-Hop da più di 20 anni, ma non preoccupatevi: ho iniziato a capirci davvero qualcosa da pochissimo tempo. Per vivere provo ad occuparmi di architettura, design e soprattutto faccio il marito ed il papà. Mentre cerco di collezionare più dischi possibili, vi racconto quello che mi passa per la mente sulle pagine del nuovo hano.it e sulla pagina The Golden Edge.

Le ultime

Marracash proclama Fè vincitore della “Google Nest Room Audition”

Il rapper classe 1994 Fè è stato proclamato vincitore della "Google Nest Room Audition", un audizione organizzata da Marracash,...

L’incontro tra The Old Skull e Suarez è una “Mina vagante”

Dopo l'album "Antieroe 3 - The Punisher" il rapper romano Suarez torna a sputare rime crude e lo fa...

Online il nuovo video di Dargen D’Amico “Ubriaco di te”

Venerdì 17 Jake La Furia non è stato l'unico ex Club Dogo a pubblicare qualcosa di nuovo, infatti Dargen...

EasyOne ha pubblicato il suo secondo album da solista “Solo”

Dopo "Stessa pelle", il suo primo album da solista, è arrivato il momento per EasyOne di pubblicare la sua...

Interviste

Intervista a Kento: il rap “politicizzato” è solo una piccola parte della mia ispirazione

Intervista a Kento che, dopo qualche esperienza "parallela" (di...

Intervista a UanmNess: per me il rap deve parlare, esprimere e comunicare

Dopo la pubblicazione del suo ultimo album "Prince Caffè"...

Questo, potrebbeInteressarti!
Selezionati per te!