“Non sono sicuramente l’artista che questo paese merita, ma sono quello di cui ha bisogno adesso”

Con queste provocatorie parole inizia “64 bars” il nuovo video di Trauma, rapper di Reggio Calabria ma trasferitosi a Milano dal 2000.

La particolarità di questo pezzo è che, oltre ad essere formato da 64 barre senza ritornello, si sviluppa su diversi beat che si alternano repentinamente uno dopo l’altro.
Su tutti questi beat Trauma sfoggia uno stile impressionante, flow da vendere e un testo che punzecchia l’appiattimento generale delle liriche dei rapper e trapper “moderni”.

Il video di “64 bars” è stato realizzato da Andrea Sponza al Nibiru Studio, mentre il mix dei beat è a cura di DEEPINTO.

Seguici su INSTAGRAM - FACEBOOK