Marracash
Marracash

Premessa

Io che scrivo, sono coetaneo del buon Fabio Marracash. Sono anche io di Milano. Ci conosciamo. Non siamo amici, amici ne conto sulle dita di una mano.

Marra è probabilmente il numero 1 in Italia, forse per questo e per partito preso, questo nuovo album (che non ho ancora ascoltato) mi ha già lasciato l’amaro in bocca.

Seconda premessa

Ho 40 anni (quasi), ascolto questa musica dal 1994, ce l’ho nel DNA, per me è la vita. Dall’adolescenza ad oggi ho ascoltato tanti di quegli album Rap che non saprei nemmeno quantificarli. Il Rap è cambiato, si è evoluto, a volte trasformato, altre stravolto, ma l’amore per esso è sempre rimasto invariato.

Terza premessa

La prima volta che ho visto Marracash Live mi trovavo a Torino, era il 2005 a un concerto dei Club Dogo all’Alcatraz ai Murazzi. “Popolare” non era uscita da molto e si era già capito che Marra avrebbe avuto una lunghissima carriera.

Il grande errore di Marracash

Il 31 ottobre uscirà il nuovo album di Marracash, Persona, un concept album pensato, ricercato dove i brani rappresentano parte del suo corpo:

sono fatti di carne, fatti di ossa, fatti di sangue. Lo stesso corpo di Marra, lo stesso corpo di Fabio in condivisione da tempo. Non è la prima volta che li vedete insieme ma è la prima volta che Marra e Fabio si parlano e l’unica in cui sarò io a raccontarli.

L’album conterrà ben 9 featuring. 9. 9! No Marra no.

La scelta è ovvia, Marra è già commerciabile da solo, con i featuring farà amplein nelle classifiche e collezionerà dischi d’oro come se non ci fosse un domani, siamo felici per la sua carriera tuttavia molto meno per noi, per me, che dovrò sorbirmi ben 9 featuring.

Quando ero ragazzo adoravo i featuring, oggi li eliminerei dalla faccia della terra, quando mi piace un artista voglio ascoltarlo in loop, cogliere tutte le sfumature e quasi sempre invece i featuring sono fine a se stessi anche se in “tema” con il pezzo e mi rovinano il “viaggio”. Sono arrivato al punto di skippare intere canzoni potenzialmente fighissime per colpa dei featuring.

Per me ascoltare un album di un artista che mi piace particolarmente è qualcosa di viscerale, devo analizzare il testo, la metricale singole parole, riascoltare tutto da capo, cogliere tutti i riferimenti ponendo l’attenzione ogni volta su qualcosa di diverso. I featuring, in particolar modo se stiamo parlando dell’artista Marracash, per me “non s’ha da fare“. Dai, faccio qualche eccezione per Guè.

Avete presente quando state guardando un film in Televisione e venite continuamente interrotti dalla pubblicità? Ecco, per me il featuring è questo.

Voglio fare una proposta a tutti i rapper italiani. Fate il vostro disco, come volete voi e radunate tutti i vostri amici in un’unica traccia. #PosseTrack

Caro Marra, tutto questo per dire che aspetto “Persona” come poche altre volte mi è capitato di aspettare un disco, prometto che al primo ascolto non skipperò nessuna canzone.

Maggiori info su PERSONA e tutti i Testi di Marracash.