Cari lettori ben ritrovati con l’annuale, e annoso, appuntamento di fine anno con le pagelle.
Innanzitutto vi chiedo scusa. Quest’anno sono stato lontano e latitante, un po’ perché ho avuto i fatti miei e un po’ perché quest’orgia patrizia di dischi, di singoli, di feat, di spotify, di tv, di show, di youtube, di certificazioni, ha avuto su di me un effetto contrario, portandomi quasi alla nausea. Posso dire tranquillamente che negli ultimi 6 mesi non son riuscito a seguire nulla, nulla con attenzione o interesse. E 6 mesi nel mondo del rap di oggi sono Jurassic Park. Motivo per cui vi chiedo scusa se le pagelle di quest’anno saranno meno precise probabilmente e motivo per cui per completare il pezzo mi sono servito di un paio di aiuti, che scoprirete a breve. Ma cominciamo!

Voto 10 a Shade

Finalmente sta ottenendo il successo che merita. Un ragazzo serio, pulito, onesto, che ha fatto la gavetta, che lavora. Prova, sbaglia, riesce. E fa le rime.
(Vito ti ricordo che abbiamo un’intervista in sospeso… )

Voto 9.5 a Vegas Jones

Perchè Boom è uno dei miei pezzi preferiti del 2017 e sei riuscito a risvegliarmi dal torpore.

Voto 9 a Takagi & Ketra

E se non capisci perchè è un problema tuo.

Voto 8.5 alla performance del Danno al Culture Clash

Quando cerchi l’Hip Hop sai dove trovarlo. E se poi vieni a farlo a casa mia in Barona ancora meglio!

Voto 8 a Wad e i giornalisti del rap

Non è facile fare questo lavoro in un Paese abbastanza ignorante in materia e dove si prendono insulti solo per il fatto di esserci. Ma stanno crescendo giovani davvero bravi, occhio a Tommy Naccari, per me, il più bravo di tutti (E questo il pezzo dell’anno)

Voto 7 a quel “Grandi Sottotono” pronunciato da Fibra da Fazio dopo essersi esibito con Tiziano Ferro nel remix di Stavo pensando a te.

Per noi un cerchio che si chiude. (Voto 7.5 a Tizianone, si vedeva che era finalmente felice nel poter cantare un po’ di black e non il solito plasticume… Titti noi lo sappiamo che sei uno di noi <3)

Voto 6 ai giovani artisti della trap

Attenzione, io vado matto per la trap italiana. La seguo e la spingo dal giorno uno. Però ragazzi attenti, siete troppi. Dovete capirlo in fretta, lavorarci sopra, trovare un’identità. Più scrittura, più lavoro, più live, più errori, più idee. Altrimenti l’anno prossimo non saremo qui a parlarne.

Voto 4 alla FIMI

Troppe certificazioni. Mi ricordo quando Sotto Effetto Stono fece platino e Così Com’è fece diamante. Erano eventi. Belli perché rari, belli perché impossibili per dirla come Gianna. Qualcosa dev’essere andato storto, oggi tutto ha perso valore. E memoria.

Fuori classifica menzione d’onore a Gue’ Pequeno poichè Spotify mi dice che Mimmo Flow è il pezzo che ho più ascoltato quest’anno. E come sempre a farmi muovere il culo ci sono quei ragazzacci dei 2nd Roof.

Come vi dicevo quest’anno sono stato un po’ abulico per cui per rivivere l’annata mi son fatto mandare qualche commento dagli amici e poi ho sbirciato un po’ i forum come faccio sempre. Vi lascio qui sotto alcuni commenti che mi hanno fatto ridere o pensare.

Gli amici…

  • Il disco di Claver Gold senza dubbio uno dei migliori prodotti del 2017.
  • Esiste il rap italiano? Io vedo solo pagliacci e spazzatura?
  • Fedez aspetta un bambino dalla Ferragni. Ho detto tutto.
  • Prisoner 709.
  • L’intero progetto Real Talk (Clemente su tutti). (Bosca ti vedo, ndr)
  • Ghemon che porta il rap (italiano) a un livello di maturità mai visto prima con un disco di Musica (con la M maiuscola) di altri livelli. E finalmente non ti vergogni di ascoltare sto genere anche se hai superato i 30…
  • Dargen feat Tedua Rkomi e Izi, far tappare quei 3 sul pianoforte.
  • …il bellissimo disco di Mezzosangue ?

Dai Forum (sempre molto positivi 🙂 )

  • Il flop del 2017 è il rap italiano e tutto ciò che ci gravita attorno
  • Comunque lo schifo dell’anno è qualsiasi progetto di Laioung
  • L’anno peggiore di sempre
  • Delusione dell’anno Rkomi che ha cambiato ghostwriter

E dal Nill Forum una profezia:

  • Luchè, Marsiglia e Coco faranno bene
  • Sfera farà sempre la stessa cosa e inizieremo a dargli del cancro
  • Vegas farà un buon disco ma troppo cantato e molti storceranno il naso
  • Marra la solita compilation con lui che rappa come nel 2006 e che stupra l’autotune
  • Solero innovativo ma coi beat pacco
  • Tedua fa la fine di Rkomi

Vediamo tra un anno chi avrà avuto ragione… intanto, buone feste!

Shade
Il nostro Prof con Shade leader dell’edizione 2017 delle Pagelle di fine anno