Rap ItalianoIntervisteIntervista a Sclaice: "per me l'hip hop è più...

Intervista a Sclaice: “per me l’hip hop è più che una scelta di vita, una religione”

-

Qualche giorno fa abbiamo parlato del nuovo singolo di Sclaice, un artista a tutto tondo che ha pubblicato il nuovo singolo “Versi in paradiso” e sta lavorando alla pubblicazione di un nuovo album. Abbiamo realizzato un intervista per saperne di più.

Ciao, parlaci prima di tutto dell’ultimo singolo “Versi In Paradiso”, qual’è il significato della canzone e perché hai scelto questo momento per pubblicarla?

Il singolo Versi In Paradiso, parla del raggiungimento della felicità, quel concetto di vera libertà, uno spazio che ognuno di noi avrebbe bisogno di trovare in questo particolare momento storico.
La scelta di far uscire il brano in questo periodo è stata dettata dall’ispirazione, e dalla volontà di pubblicare un singolo più legato all’estate.

Hai annunciato che il tuo disco si chiamerà “Reset”, è chiaro il riferimento a voler ripartire da zero dopo la pandemia. Ma tu come l’hai vissuta, sia dal lato artistico che personale?

Dal punto di vista artistico, durante la pandemia, non potendo fare concerti, mi sono concentrato sulla produzione del disco “Second To None” che è stato interamente composto nei mesi del lockdown. Dal punto di vista personale, è stata un’occasione per lavorare di più su me stesso e maturare sia come artista che come persona.

Ti sei occupato anche della produzione del singolo “Versi In Paradiso”, nell’album ci saranno altri produttori? Puoi già svelarci qualche featuring?

Il singolo Versi In Paradiso è una mia produzione musicale, dove sono presenti musicisti come Claudio Gatti al sassofono e Riccardo Bianchi alla chitarra elettrica, già componenti della mia band.
Nell’album Reset, anche in questo caso, la produzione sarà interamente curata da me, dove saranno presenti ospiti come DJ Lil Cut, Ted Bee, DJ Jad, Lou Keshi, DJ T-Robb, DJ Fastcut e altri nomi che preferisco non spoilerare.

Sclaice

Di questo pezzo hai girato anche un video (molto bello e che trasmette positività). Quanta importanza dai all’aspetto del video? Pensi di girarne altri per i pezzi futuri? Sei di quelli che pensa che il video debba essere coerente con il testo della canzone o per te può anche esulare dal significato del brano?

Ho sempre dato importanza al video come mezzo per promuovere la mia musica, anche a livello interpretativo è un ottimo strumento per veicolare un messaggio. Sicuramente anche nel prossimo album, diversi singoli saranno accompagnati da un video ufficiale.
Per me è fondamentale il valore artistico, sono dell’idea che la sceneggiatura debba essere coerente con il contenuto del testo.

Sei molto legato alla cultura hip hop? Cosa pensi del suo stato di salute? Secondo te cosa bisognerebbe fare per far rivivere alle nuove generazioni lo spirito originale della cultura hip hop?

Sì, sono molto legato alla cultura hip hop in tutte le sue discipline, per me rappresenta non solo uno stile di vita, ma anche una vera e propria religione. Nel corso degli anni le varie contaminazioni hanno modificato quello che era il suo messaggio originale. Bisognerebbe ritornare alle radici, in modo tale da poter far riscoprire alle nuove generazioni gli elementi fondamentali che la compongono.

Rispetto ai tuoi due album precedenti cosa cambierà in “Reset”? Quanto sei cambiato tu e quanto è cambiata la tua musica?

Sicuramente il contenuto dei testi, attuali per l’era in cui stiamo vivendo, ma anche a livello di sound, se nei precedenti album c’era molta più prevalenza degli strumenti tradizionali, senza l’utilizzo di apposite macchine come avviene spesso nell’hip hop classico, in quest’ultimo l’adozione dello stile campionato del boom bap, avrà maggior rilevanza, restando comunque fedele alle sonorità jazz che da sempre hanno influenzato il mio modo di suonare. Rispetto agli album precedenti, il terzo album rispecchia esattamente il mio percorso personale, mentre dal punto di vista del cambiamento musicale, l’utilizzo delle macchine analogiche e l’impostazione della registrazione di uno strumento che viene effettuata, mi ha portato ad un’evoluzione di suoni e dinamiche sempre più approfondita.

Parlaci della Sclaice Production, l’etichetta indipendente che hai fondato tu stesso e della tua attività di grafico, che hai portato avanti parallelamente alla musica…

Sclaice Production è il mio laboratorio di produzione musicale, nasce nel 2015 dall’idea di creare musica, immagini, grafiche e video, il tutto dentro un’unica “home recording studio” curandone la qualità. Avendo poi intrapreso l’attività di grafico, di pari passo con la musica, ho unito insieme le due cose, anche per una mia scelta personale ed indipendente.

Sappiamo che hai avuto due esperienze importanti e singolari: la partecipazione a Italia’s Got Talent e a Casa Sanremo. Cosa ti hanno dato queste esperienze? Sei contento di averlo fatto, e lo rifaresti?

Queste due esperienze come tante altre, mi hanno fatto crescere artisticamente, facendomi capire che non esiste nessun limite, qualsiasi occasione è valida per aprirsi al grande pubblico, che sia l’angolo della strada o il grande concerto della tua vita, l’importante è restare sempre con i piedi per terra e sapersi proporre con la mentalità giusta.
Più che contento, direi soddisfatto di aver portato un genere di nicchia in quel tipo di contesto. Se dovesse capitare, perché no? Anche se preferirei qualche trasmissione televisiva basata sull’hip hop o sulla musica in generale.

Quali saranno i prossimi passi in vista dell’uscita del tuo nuovo album?

Il prossimo passo è sicuramente quello di far arrivare il messaggio ad un pubblico sempre più vasto, ma sopratutto di lanciare un contenuto che possa essere d’insegnamento per l’ascoltatore, ma anche per le generazioni future che si vorranno affacciare alla cultura hip hop.

Andrea Bastia
Andrea Bastia
Appassionato di cultura hip hop da ormai troppi anni e writer fallito, dopo qualche esperienza in proprio sul web approda definitivamente su Hano. Si occupa della rubrica dedicata agli artisti emergenti e a quella sui Graffiti.

Le ultime

“Luci spente”, il nuovo singolo di Mike Sueg

"Luci spente" è il nuovo singolo del rapper Mike Sueg primo lavoro ufficiale di questo 2024, dopo un 2023...

Il rap con la stessa “Mentalità”, fuori il nuovo album de Il Turco e Nex Cassel

Già largamente anticipato un mesetto fa con il pezzo "It was a good day", è finalmente uscito il joint-album...

Picciotto canta la protesta nel nuovo singolo “Giorgia”

Il rapper siciliano Picciotto pubblica oggi il suo nuovo singolo, prima uscita ufficiale del 2024. Il rapper di Biancavilla ha...

“Coscienza pt. 3”, il nuovo pezzo del rapper ravennate Albino

Albino (prima conosciuto come Nox) è il nome di un rapper classe '97 proveniente da Ravenna che ha pubblicato...

Interviste

Questo, potrebbeInteressarti!
Selezionati per te!