Terranova” è il titolo del nuovo album di En?gma che esce oggi 29 Giugno 2018 a sorpresa in download e streaming in tutte le piattaforme digitali.

A soli quattro mesi dall’ultimo album di studio Shardana, torna En?gma con un nuovo album assieme ai rapper olbiesi Noia e Quint Mille. Questo capitolo discografico si presenta a tutti gli effetti come un album ufficiale a sei mani, non assimilabile al formato EP, mixtape o street album.

Un progetto nato dall’amicizia e dalla collaborazione dei tre MC, che ha come comun denominatore Olbia e la Sardegna. Terranova, infatti, è il nome arcaico della città di Olbia nata tra il 1200 e il 1300 e proprio la ricerca delle radici è un percorso che l’artista continua a perseguire.

Il progetto ha lo spirito libero della “cameretta”, ma, la professionalità di chi si è ritagliato a buon diritto e in maniera indipendente uno spazio ben definito nella scena. I due rapper olbiesi non sono solo ospiti, ma sono parte di un’orchestra organizzativa ben definita, a partire dal quartier generale, il K Studio di Kaizén, altro attore fondamentale di questo denso cortometraggio dal sapore isolano. Noia e Quint Mille sono legati da tempo a livello umano ad En?gma, essendo stati i primi contatti dello stesso con la scena olbiese. Non è solo lo sfizio di tre amici: un progetto di qualità, concepito e finalizzato da musicisti che condividono la passione per la proprie radici culturali e artistiche. Il lavoro manifesta un sapore più fresco e spensierato nella maggior parte delle liriche e delle produzioni, così come suggerisce la release estiva che sancisce una netta differenza con Shardana. Per questo lavoro c’è un ritorno all’uso del campione, presente in tutte le strumentali. Un sapore retrò 3.0, qualcosa di brillante per nulla assimilabile alle casse dritte dei ’90, piuttosto una controtendenza che si sta assestando nei lavori internazionali più prestigiosi come Kayne West o Pusha T. En?gma si rivela ancora una volta un artista imprevedibile e versatile. Non si siede sugli standard di successo, ma, cambia continuamente le carte in tavola saltando da un timbro a un altro con sorprendete dinamicità. L’apporto Kaizén poi è stato fondamentale nell’occuparsi di tutti gli aspetti produttivi, dalla registrazione dei brani, al mix al mastering.

En?gma - Terranova (Album)
En?gma – Terranova (Album)

Tracklist Terranova En?gma

Track by Track

  1. En?gma – Golgotha (prod. Kaizén)
    La traccia traghettatrice tra Shardana e Terranova, sonorità affini all’ultimo cd, ma rappresenta comunque un’evoluzione. Beat strumentalmente meno pieno e liriche d’impatto quasi di denuncia la fanno da padrone, in quello che è l’ennesimo passo dell’artista verso il suo personale Golgotha, e quindi verso un’ipotetica crocifissione/liberazione.
  2. Noia – Ad Maiora (prod. Noia)
    Sopra una strumentale accattivante prodotta da lui stesso, Noia fotografa il contesto storico in viviamo attraverso rime che proiettano immagini ben definite relativamente ai rapporti personali ed al panorama musicale.
  3. En?gma – L’Ultima Bossa (prod. WSHT)
    Beat dell’ormai fidato WSHT, e liriche che sfiorano lo storytelling dal sapore romantico e con un retrogusto “dirty” quasi spinto in qualche passaggio. En?gma fa sfoggio di un timbro caldo che ben si adatta all’atmosfera che crea il beat, con un campione di Bossa Nova.
  4. Quint Mille – Mina Curtis (prod. Noia)
    Il titolo riassume le peculiarità del brano: strumentale dal gusto classico con campionatura di Mina, presente anche nel cantato del ritornello e testo dai tratti autobiografici in parallelo alla vita di Ian Curtis, leader dei Joy Division. Il suono risulta leggero e scorrevole andando volutamente in contrasto con le strofe, che invece risultano in dei tratti, molto crude e introspettive.
  5. En?gma – Terranova (prod. Kaizén)
    Titletrack, dedicata alla città natale in cui tutt’ora risiede En?gma. Dopo la bossa si passa al campionamento reggae, ma i BPM a 110 donano al brano un ritmo frenetico, che dona una chiave quasi inaspettata alla sonorità giamaicana.
  6. Noia – Silenzio a Ore (prod. Noia)
    Dopo aver prodotto un tappeto ritmico/musicale caratterizzato dai suoni caldi, Noia dedica questo brano al silenzio e all’esigenza di isolarsi per brevi periodi da tutto ciò che parte integrante della vita di ogni giorno.
  7. En?gma – No Bueno (prod. Sick Boy Simon & Smokhash HK)
    Timbro cattivo, strumentale che varia, scratch. Una canzone impacchettata quasi come un elogio ai vecchi mixtape di rap italiano Anni ’90, dove il testo va a sottolineare in modo esplicito le dinamiche corrotte del sistema musicale.
  8. Quint Mille – Oozaru (prod. Noia)
    Brano dai tratti ironici, tratta temi moderni che spaziano dalla vita di tutti i giorni alla  vita dell’apparire nei social network. Il tutto si sposa con la strumentale dal suono allegro e fresco, ottimo tappeto su cui si articolano le due strofe, intervallate da un breve ritornello volutamente sarcastico.
  9. En?gma – Eremita (prod. R-Most)
    L’atmosfera dal sapore notturno è pervasa di solitudine, dove la strofa in un crescendo di pathos passa poi al frenetico extrabeat al ritornello liberatorio e cantato, con qualche accenno finale anche di cassa dritta che dona un sapore ulteriormente originale e particolare al brano.

Noia è il nome d’arte di Andrea Pisano, rapper/producer di Olbia. Ha scritto e prodotto il suo primo demo all’età di 14 anni ed ha fondato diversi collettivi Hip-Hop con l’amico e collega Quint Mille. Dopo anni di attività nel rap underground ha esordito nel 2015 con la pubblicazione del brano “Amen”, per il quale il rapper/producer olbiese ha indossato per la prima volta (ma non ultima) le vesti del videomaker. Da anni ormai amico e collaboratore di En?gma, nel 2016 ha partecipato all’interno dell’album Indaco realizzando le strumentali delle canzoni Haka e Oltre e rappando una strofa all’interno di quest’ultima.

Quint Mille è un rapper classe 1985, nato e cresciuto a Olbia. Tra i 16 e i 17 anni, con alcuni componenti della crew, forma il gruppo “Click in Biso” con cui registra i primi demo e inizia ad esibirsi nei primi live cittadini, con lo street name Tkè. Dopo qualche anno il gruppo diventa un duo e con il nome “Rock Biso” inizia a calcare palchi sempre più importanti. In questo periodo conosce En?gma, con cui coltiva un amicizia e una collaborazione artistica. Nel 2013 collabora nella traccia “Radio Riot” nell’ album “Foga” del suo amico En?gma.