Per gli appassionati dello Sport Entertainment lo scorso weekend era segnato in rosso in agenda da tempo. Infatti era in programma UFC 225 in diretta da Chicago che metteva nell’ottagono il rematch per il titolo tra Whittaker e Romero, ma che era da tempo nel mirino degli appassionati per la presenza di CM Punk, famosa superstar del Wrestling, alle prese col suo secondo incontro nella federazione di MMA più importante del mondo*.

The Golden Cage
The Golden Cage

Ma in questo clima di adrenalina alle stelle l’Italia e Milano non sono stati da meno.
Infatti al Palasesto di Sesto San Giovanni è andata in scena una nuova edizione di The Golden Cage, l’appuntamento organizzato da Superbia Management in collaborazione con Samuele Sanna, che porta nel ring i campioni delle Mixed Martial Arts e alcuni dei rapper più potenti del momento.

A impreziosire il tutto la presenza a bordo ring di Marvin Vettori e Mara Borella, campionissimi UFC che stanno rappresentando al meglio l’Italia nella più importante federazione al mondo.

Quando si parla di battle il Rap come sempre la fa da padrone e infatti anche in questa occasione è stato degno compagno, così alle botte sul ring si sono alternate alcune performance davvero interessanti. Si sono esibiti Quentin 40 e Lazza, seguiti da un ispiratissimo Vegas Jones che ha dimostrato una volta di più quanto lui sul palco ci sappia stare eccome. A chiudere la serata, prima dal Main Event tra Belluardo e Schober, un sorridente Emis Killa ha presentato, all’interno del suo showcase, Rollercoaster, il suo freschissimo nuovo singolo uscito nella notte.

Nell’area vip a sostenere fighter e rapper ospiti per tutti i gusti: da Jake La Furia (come sempre tra gli organizzatori) e Don Joe, a un bollente Fabrizio Corona accompagnato dalla sua Donatellas.

La serata è scivolata via alla grande, organizzata al meglio in ogni particolare. Le telecamere di Fox Sports hanno ripreso l’evento in diretta dandogli il giusto credito. Davvero complimenti all’organizzazione che ha dimostrato grande sensibilità anche verso la stampa mettendoci in condizione di lavorare al meglio.

Al prossimo gong.

*Se tra voi appassionati del rap ci fosse qualche seguace del Wrestling che volesse commentare la prestazione abulica e amatoriale di CM Punk condita dalla seconda sconfitta in due tentativi in UFC, mi scriva in privato a prof@hano.it o in DM su Instagram