Leggi il Testo Scarpe Albert. “Scarpe” è una canzone di Albert prodotta da Marco Zangirolami ed estratta dall’album “Orme“. Scarpe Lyrics

Testo Scarpe Albert

Ho le scarpe consumate da sti sassi
E le ho ricomprate uguali perché qua è la prassi
Perché non posso contare sugli incassi
Forse cambi scarpe ma non cambi passi
Son così e qui io resto su di tono
Sarà che ho un piano B e mi parlo da solo
Però ogni lunedì venerdì mi consolo
Perché dicono di si se gli chiedo il vino buono
E quante scarpe ho comprato nella mia vita
Quanto son cambiato cambiando la comitiva
Gente che mi prende non ne trovo spesso (mica?)
Fra amici ci si intende finché c’è una stessa vita
Parlare mi fa bene ed è per questo che ti dico
Scrivo già di me perché non ho capito
Sta musica è per te ciò che più ti ha colpito
è comoda, comoda come un paio di infradito

Ho allacciato le scarpe ma
Non ho stretto le stringhe qua
Così allaccio amicizie già
Senza stringerne la metà
Ho allacciato le scarpe ma
Non ho stretto le stringhe qua
Così allaccio amicizie già
Senza stringerne la metà

Ho perso i comandi
Io mi racconto parlando di entrambi
Le persone sonio come scarpe grandi
Più tempo le usi e più in fretta le cambi
Penso che ascolti me perché qua ce n’è
Mi racconti che da se valgono per tre
Rime che foniche sono demodé
Meta fuori di me metaforiche
Ei, ei già sai tutto e sai
Io vorrei avere ciò che tu non hai
Fingere che non piaccia non funziona mai
Non voglio essere te ma le tue scarpe White
Ora fai ciò che vuoi ma non hai me
Io le scarpe tu un altro eyeliner
Le indosso sporco però ahimè
Con le stesse giro por la calle

Ho allacciato le scarpe ma
Non ho stretto le stringhe qua
Così allaccio amicizie già
Senza stringerne la metà
Ho allacciato le scarpe ma
Non ho stretto le stringhe qua
Così allaccio amicizie già
Senza stringerne la metà

Io ne ho avute tante
Anche più di ste carte
Non ricordo quante
Ne lasciai da parte
Non è poi complesso così impressionante
Sono solo scarpe appresso ad un cantante
Ei martellante come un buon mercante ora
Indossa l’istante che mi calza ancora
Esaltante come quando andavo a scuola
Con scarpe nuove e le calze di allora
Dicono che siamo come loro
Si, si può saltare ma restiamo al suolo
Siamo ciò che abbiamo e non abbiamo un ruolo
Ed io ho le scarpe nuove ma non ho un lavoro

Ho allacciato le scarpe ma
Non ho stretto le stringhe qua
Così allaccio amicizie già
Senza stringerne la metà

Vesto stupidi pensieri
Come tutti quelli che ho già usato ieri
Non li lavo non li cambio e sono veri
Pesano su dorso come bilanceri

Testo Scarpe Albert