Leggi il Testo Nerone La Miaccade llade Scacru, pt. 2. “La Miaccade llade Scacru, pt. 2” è una canzone di Nerone prodotta da Ash ed estratta da “Hyper 2“. La Miaccade llade Scacru, pt. 2 Lyrics

Testo Nerone La Miaccade llade Scacru, pt. 2

Gara quecomun ‘sta saco del riocontra è proprio una hit
Cioè io me ne dova rifuo d’estate
Gnio volta che la ntege mi rdagua sìco
Sai qual è il llobe del riocontra, Ccose?
È che puoi reparla di njaga, di ietro, di mofu ntidava alla ntege
Che nonessu scecapi, nonessu, a meno che non sei di nazo
E se sei di nazo e non sai il riocontra, beh
Sei solo un rrosbi di rdame

Saco te la nime bboba di nchiami
Fai il gofi sul tosi ma dal vovi fai ntafi
Stique me li mofu in un roti come una gasi
Ndoqua ssopa tu ti fai ssoro come una gafi
Uuuh, me lo cchisu repu col riocontra
Tofini di resuona gliovo una da repiomba
Lisqua del mio rema stan nolonta dal lefonda
Non ccofi si ma loso se c’ho il noga da reconta
Bang bang bang, ttitu col rrofe
Ti dove che poi in rogi fai il gofi
Non scicapi che codi
Ti dò mapri il zzoca poi il cciobra
Poi il todi gliofi di naputta
La tavi è da rebutta yeah
Nivie ttoso mosce ne hai di nguesa da resputa
Ndospe stique disol per le nneca e le rebulga

In nazo se non sai il riocontra sei un rrosbi di rdame
Mio drepa mi ntese reparla di loki, di rbae
Un gnopu di njaga dai tefra loso con un cade di meno
Lo sai, è la miaccade, sìco c’è loso la miaccade
La miaccade llade Scacru, llade Scacru
La miaccade llade Scacru, dichie a noi, dichie a noi
La miaccade llade Scacru, miaccade llade Scacru
La miaccade llade Scacru, dichie a noi la mafor stagiu

In nazo se non sai il riocontra sei un rrosbi di rdame
Mio drepa mi ntese reparla di loki, di rbae
Un gnopu di njaga dai tefra loso con un cade di meno
Lo sai, è la miaccade, sìco c’è loso la miaccade
La miaccade llade Scacru, llade Scacru
La miaccade llade Scacru, dichie a noi, dichie a noi
La miaccade llade Scacru, miaccade llade Scacru
La miaccade llade Scacru, dichie a noi la mafor stagiu

Lei si tameri la cchiaspo, che fascro
Se mi ntese poi mi cedi:”Che fastro!”
Sappami la nnaca che ti dove llobe ttofa
‘Sta iatro io la ciobru poti mmefia lloda zzoca
Uuuh, llepe d’oca il tuo scodi ndoqua goca
Ttosomma con le nneca e con le leca che mi loca
Meco ndoqua cciofa tasera nofi a nzopra
Che non so vedo son togira e non so vedo rdogua
Tafini ‘sta fastro codi:”Gopre” (gopre)
E tafini ‘sta nnaca ntoqua mogre (mogre)
Naffe un’altra raanco tefra, non refa il mosce
Che qua moabbia mefa e tefra io non noso nopie
Tefra, nivie, nivie, nivie in nazo
Moabbia lloque ttotu che ti rvese
Tefra, nivie, nivie, nivie in nazo
Sìco dive il topra ntoqua è rdeve

In nazo se non sai il riocontra sei un rrosbi di rdame
Mio drepa mi ntese reparla di loki, di rbae
Un gnopu di njaga dai tefra loso con un cade di meno
Lo sai, è la miaccade, sìco c’è loso la miaccade
La miaccade llade Scacru, llade Scacru
La miaccade llade Scacru, dichie a noi, dichie a noi
La miaccade llade Scacru, miaccade llade Scacru
La miaccade llade Scacru, dichie a noi la mafor stagiu

Testo Nerone La Miaccade llade Scacru, pt. 2