Ve ne avevamo già parlato in passato, un ragazzo fantastico, sempre sorridente e positivo, un ragazzo che si faceva in 4 per gli altri.

Con estrema tristezza comunichiamo che ci lascia all’età di 22 anni per una brutta malattia Hafiz.

La redazione di Hano é vicina alla famiglia.

Rap in Paradise

Alcuni interventi degli amici di Hafiz

Inoki

Il post che non avresti mai voluto scrivere. In questi momenti non ci sono parole. Ho pianto molto stamattina ma ora voglio solo sorridere per il leone. Per un ragazzo bello come il sole. Dio solo sa la forza che mi hai dato ogni volta che ti ho visto. Con il tuo ghettoblaster. Ti ho conosciuto che eri un adolescente. Pieno di vita. Pieno di amore per L hip hop. Persone come te sono una su un miliardo. Un compagno, un pirata, un mc. Se penso a te penso all’ hip hop. Sarai sempre nel mio cuore grande uomo Hafiz Brc Mohamed
Sarai in ogni nostro live, in ogni nostra attivita, in ogni nostro beat, in ogni nostra rima, in ogni nostra tag, in ogni nostra danza per sempre

Hafiz
Rap Pirata Crew

Il Guru

Oggi l’hip-hop è in lutto. Una delle persone più vere, più ben volute da TUTTA la scena ci ha lasciati e io non riesco a capacitarmene. Hafiz Brc è stato, è e continuerà ad essere un esempio per tutte le generazioni che verranno. Quando sono arrivato a Milano HAFIZ è stato una delle primissime persone che ho conosciuto,oggi in un giorno così trieste, sono grato di aver potuto condividere assieme tanti momenti: dalla radio, alle jam, a fare freestyle col ghetto blaster, in via Torino a fare il rap coi ragazzini a cui facevi da educatore…pensare che avevi poco più di 18 anni. Non lo so per quale stupido motivo Dio ( o chi per lui) decida di prendersi una persona così buona, così vera e così integra in una società che fa schifo. Oggi mi concedo il lusso di bere e piangere da solo la tua dipartita. Pensavo che questa nostra fratellanza fosse solo un divenire, purtroppo il destino ha avuto altri piani. Un abbraccio di cuore anche alla tua famiglia, che ha spalancato la porta di casa a me e Yen Johan Romero pochi giorni dopo la notizia, l’ultima vera giornata assieme che abbiamo passato. Almeno li ti ricordo felice, col cous cous di tua mamma in tavola. Ti voglio bene bro, non smetterò mai di volertene. 

Zanko

Ho conosciuto Hafiz al Cantiere,
che era ancora minorenne.
Si è presentato come un mio fan
“egiziano marocchino di Milano”.
Mi ha cantato a memoria i primi versi di
“Stranieri in ogni nazione” e di “Ramadan”.
A fine serata
ha incitato i suoi amichetti a fare un coro:
“Siria, siria, siria, siria”.
Hafiz era cosi, spontaneo, coinvolgente, carismatico, gioioso.

L’ultima volta che l’ho visto sembrava in netta ripresa.
Il tumore andava meglio.
Ma il suo corpo era martoriato da mesi di chemioterapia.
Ha lottato fino all’ultimo ma non ce l’ha fatta.

Da questa storia imparo che

– non sempre lottare fino alla fine ti fa vincere
– lottare fino alla fine è doveroso anche se forse non vincerai
– se non lotti, di sicuro non vinci
– non tutto dipende da noi e dalla nostra volontà

Questa è la dura sconfitta di tutti noi che ci abbiamo creduto fino alla fine.
E la vita si sa, è fatta di gloriose vittorie e anche di dure sconfitte.

Rest in Power Leone

Collettivo 20092

Abbiamo incontrato il tuo sorriso ed il tuo entusiasmo molte volte. Qui, per esempio, stavi suonando per i nostri due anni di occupazione. Ed era stata una gran figata.

Oggi vogliamo ricordarti così, felice mentre ti diverti con noi.

Ciao Hafiz Brc Mohamed, ci mancherai.

Rap-Caverna Posse

Oggi è un giorno molto triste per noi…salutiamo il nostro fratello Hafiz,un Compagno con la C maiuscola!
Abbiamo condiviso insieme tanti palchi,tante jam e tante lotte,accompagnati dal tuo sorriso,dal tuo ghettoblaster e dalla tua presa bene, sia sul palco più importante che facendo freestyle sui mezzi pubblici…

Non ti dimenticheremo mai Fratello!

Rest in Power