Leggi il Testo Memento Beba. “Memento” è una canzone di Beba estratta da “Joker Mixtape”. Memento Lyrics

Testo Memento Beba

Beba Mixtape
2015
E’ una cazzo di bomba dritta in faccia
Porcod-

Non mi ferma neanche se mi blocca
Corro tanto che il vento mi strozza
Come straparli, ma ti ascolti?
Se arrivo solo ora è per non trovarvi pronti
Non mi ferma neanche se mi blocca
Corro tanto che il vento mi strozza
Come straparli, ma ti ascolti?
Se arrivo solo ora

Note tra le braccia dell’angoscia
La mente non riposa
Sfrecciando a mille nervosa
Di fronte a chi cerca difetti
Ma ad essere noi stessi
Corrispondere i riflessi
Quelli che dan’ consigli parlano a sè stessi
Critica spietata, invidia dei suddetti
Ho preferito fare tutto da sola
In sicurezza stringere il cappio alla gola
Seguo la voce nelle tempie
Solo lei non mente
Memento audere semper
Controllo chi comuni e i sentito dire
Ticchettio del tempo che porta ad impazzire
Sfonderò la porta pur di farmi aprire
Degrado concettuale che non riesco a concepire
Se allunghi le mani sono dita spezzate
Lupa che ulula mentre tramontate
Cercavi la svolta, un bersaglio da attaccare
Sconvolgo la mente, caso di trauma celebrale
Stringo forte basi, odiavo riti satanici ma con le ali

Non mi ferma neanche se mi blocca
Corro tanto che il vento mi strozza
Come straparli, ma ti ascolti?
Se arrivo solo ora è per non trovarvi pronti
Non mi ferma neanche se mi blocca
Corro tanto che il vento mi strozza
Come straparli, ma ti ascolti?
Se arrivo solo ora

Non mi interessa essere come voi truzze
Per farlo poi sacrifico le mie virtù
Percepisco il freddo ma non lo patisco
Obbiettivo fisso: il buio sotto il precipizio
Se ti affetto non ti lamentare:
Stile (?), non sembra ma so essere letale
Io parlo (?) per le serpi velenose
Digrignano le fauci blaterando invidiose
Ci ho messo un po’ a capirlo:
Non avevano valore
Gli bastava un po’ di pioggia per ripudiare il sole
Fomento le folle perché voglio sangue
Affoghi nelle lacrime mentre il tuo piatto piange
Corroderti il midollo spinale
Osservarti molleggiare su una base minimale
Per combattere i bisbigli
Ho fatto crescere gli artigli
E col timbro di voce il primo sigilli
Non giochiamo ad armi pari
Se ti avvicini un po’ senti il rumore degli spari
In questo gioco ora mi metto di vedetta
Sono giustizia violenta, V per vendetta

Testo Memento Beba