Leggi il Testo Mors Tua Vita Yea Pedar Poy. “Mors Tua Vita Yea” è una canzone di Pedar Poy estratta dall’album omonimo “Mors tua vita yea“. Mors Tua Vita Yea Lyrics

Testo Mors Tua Vita Yea Pedar Poy

Esco di casa e ci sto dentro
Un feretro, feto tipo scheletro
Di Elisa Claps dopo 16 anni in monastero celebro
La mia felicità assieme a Blue Virus che chiameremo Tony Seroton
Giriamo in strada a 70 su di una Pembleton
Che pompa reggaeton maciulliamo gay vestiti Pendleton
Schizzi in derapata, brandelli
Mentre Bocelli intona una furtiva lagrima col Fender Rhodes
Pump up pedari stile corgi
Entro nel locale te ne accorgi
Come la locale con Alongi
Muoio d’overdose
Mica aspetto come fa Eleonora Giorgi
Penso ancora al tipo che s’è preso quella zoccola
Lo stimo per avermi difeso da sta pallottola
La vita ti punisce ad ogni frottola
Si chiude tipo insetto la tocchi lei si appallottola
Ci puoi provare a fotterla
Ma è come se torni da Rotterdam porpora
Finisci a fa i pippotti dai cappotti con la forfora
È inutili che lotti sei come Giancarlo Lotti
Quel ghigno tutte le notti fissa il muro bianco e mormora
Mangia un cazzo, embedda, incorpora
La maglia di Supreme dai sporcala di sborra torbida
Siamo il regalo sgradito
Come alla festa di tua mamma lei con la vestaglia noi col complesso di Edipo
Io tipo non volevo questa roba
Ma è l’unica che riesce a dare spago a uno sfogo che non sia droga
A te ti basta la figa per me è la foga
Finché non mi ribalto con una jeep e divento foie gras, Ambrogio Fogar
Tira fuori i denti black mamba
Tranne quando succhi non è mica un Chimichanga
C’è chi adora l’erba chi la bamba
Io una notte ad Erba ed ho la sindrome di Stendhal

Calpestiamo la tua salma in pista come Mennea
MORS TUA VITA YEA
Pensavi fosse cefalea, in tuo ricordo abbiamo preso un’azalea
MORS TUA VITA YEA
Fai quello che sbrocca con la canna in bocca ma orofaringea
MORS TUA VITA YEA
Ma non temere bro, compreremo un feretro all’IKEA
MORS TUA VITA YEA

Esco di casa nudo, “Enema Of The State”
Vola basso, dai, non affittare più quel jet, bro
Questa succhia e mi canta “Zoccole su MySpace”
Ha 30 anni e la insulto in un pezzo su Netlog
Mi muovo come se fossi fan della techno
Ma se mi fai vedere una pastiglia svengo
La mia faccia è un miscuglio orrendo
Lo sguardo di Pippo Franco, il carisma di Sabrina Salerno
Staccami la spina
Che se parlo qui a tutti si abbassa l’autostima
Non ho fatto l’Assicurazione Kasko sulla vita
Mi lancio dal balcone e quindi casco sulla vita
Ma io sono un tipo strano, mi gratto con la pistola
Se scopro che sei morto, mi parte la ridarola
Mi disgusta l’esistenza e non voglio una vita nuova
Giro vestito come Borat, ti ficco un mitra in gola
Tieni un po’ di sbarra bella calda, ingoia o si raffredda
Questa piange e canta, me la porto a un live dei Tiger Fregna
Sono assieme a Paolo Brosio a Medjugorje, lui bestemmia
Metto i fendinebbia, così ammiro la tua faccia di merda
Prendo i pastelli dei tuoi fratelli
E poi scrivo che ti ammazzo sui tuoi quaderni
Vivere è un paradosso se la voglia di vivere la sotterri
E la alterni al pensiero di fare a pezzi i tuoi parenti
Canti un pezzo che non sai, Dottor Marvelli
Impiccati senza barare, via quegli sgabelli
Sandro Terapia, Pedar e Garelli
Le Bestie di Satana sopra il tuo Radio Marelli

Mors tua vita yea
Mors tua vita yea
Mors tua vita yea

Testo Mors Tua Vita Yea Pedar Poy