Leggi il Testo Fantasmi del passato Lord Madness. “Fantasmi del passato” è una canzone di Lord Madness prodotta da Giano e con gli scratch di Dj Drugo.

Testo Fantasmi del passato Lord Madness

Fantasmi del mio passato
Prendono la delorean
Vengono a trovarmi.
Roma-Nomentana, connection, Corviale.
Dj Drugo / Giano

Fantasmi del mio passato
vengono a trovarmi ormai sempre più spesso
Poi lasciano l’amaro in bocca come se non metti mai zucchero dentro a un espresso
Manda giù un sorso
Lascia che questo tramonto ora faccia il suo corso
In mezzo ad una vasca di squali affamati a digiuno da giorni, puoi solo che fartela addosso
In un monolocale, in un sottoscala, due piani sotto a terra
Ma lotto, vero soldato, mai chino il capo, messo in ginocchio
Quando lo xanax perde il suo effetto
il sorriso si fa bieco
Senti il vuoto dentro
Un salto nel buio
Pozzo senza fondo
Giù nel labirinto
Un bel giro all’inferno
Rap salvavita
Quante le volte che pensi di farla finita
ma trovi motivi per andare avanti
e giocare fino infondo questa fottuta partita
Niente è ancora perduto
L’uscita quasi la vedo
Musica come scudo
Se l’ansia ti rende ceco
Foto ricordo, lacrime a pozzanghera
Un giorno il dolore qualche cosa pagherà
Cuore che sanguina
Tagli nell’anima
Lasciato solo, situazione arida
Spero una vita migliore,
sganciato da queste catene
ma non avviene
Poi sono il primo che casca da questa orribile torre di Babele.

Ricordo tanto tempo fa
quando era tutto diverso
Ma tanto scappare da qua
non credo abbia più senso
Sono fantasmi che mi braccano
tutte ferite che non vedi e che non passano
I miei fantasmi non mi lasciano
perché sanno dove colpirmi
Mi osservano da lontano. Lo so.

Rabbia tra i denti
Cosa pretendi
Mi hanno ammazzato tutti i sentimenti
Recluso in quattro pareti di falsita’
qua e’ una galera anche se da innocenti
Malinconia di un quartiere
In quelle sere il fastidio si attenua col bere
Faccio che i vecchi fratelli riposino in pace
Su i calici, in alto il bicchiere
Sputo il mio vissuto dall’angolo di un tugurio,
Anche se avevo capito che niente era sicuro.
Avevo luce negli occhi quando guardavo il futuro
Mo cerco spiragli di luce deve passare sul buio
Bussano alla mia porta, demoni
Lascio che entrino
Non posso esimermi dalla lotta
oppure farmi piegare sulle ginocchia
Dio che mi e’ contro è risaputo
E se sopravvivo è grazie all’intuito
Alla ricerca di pace interiore
Ma trovo una guerra che non ho voluto
Lei che era importante
Più di quanto pensasse
Il passato è distante
Ma ancora che suona dalle mie casse
Para dilaga, la testa mi esplode
Rossere dal bulbo oculare
Distratto, non posso lasciarlo dietro alle mie spalle perché come sono, lo vedi lo sguardo.
Niente è come sembra,
Ho un sorriso che ti inganna
Hip hop, sangue e sperma
Pillole per la calma.
Mento più alto
Io fiero anche di ogni mio errore
Che spesso rivendico
Cresciuto in strada
selvaggio comitive e spaccio
Ho imparato lezioni senza professore
Questa è la vita che vivo nessuna invenzione
ma pende un grande capo d’accusa su di me
pronto per l’esecuzione

Ricordo tanto tempo fa,
quando era tutto diverso.
Ma tanto scappare da qua,
non credo abbia più senso.
Sono fantasmi che mi braccano,
tutte ferite che non vedi e che non passano.
I miei fantasmi non mi lasciano
perché sanno dove colpirmi,
Mi osservano da lontano. Lo so.

Sono fantasmi che mi braccano
tutte ferite che non vedi e che non passano
I miei fantasmi non mi lasciano
perché sanno dove colpirmi
Mi osservano da lontano. Lo so.

Testo Fantasmi del passato Lord Madness