The Golden Edge present: “The Golden Playlist: 2000 Edition”!

Il 2000 è stato l’anno del passaggio al nuovo millennio, con la paura del fantomatico “bug” che doveva stravolgere le nostre vite, degli ultimi mesi di vita della lira italiana, del gol di Trezeguet che ha condannato la Nazionale al secondo posto degli Europei e di tante altre cose.

Il 2000 è però stato anche l’anno di consacrazione di Eminem che con il suo terzo album “The Marshall Mathers LP” vendette 1.760.000 copie già alla prima settimana di pubblicazione, guadagnando certificazioni Oro e Platino un po’ in tutto il mondo e garantendo al rapper di Detroit la vincita di 2 Grammy Awards.

Ma il 2K – come piace chiamarlo agli “anglofoni” – ha dato moltissime soddisfazioni a noi Hip-Hop Heads visto che le pubblicazioni di livello non sono certo mancate: 17 anni fa infatti il mercato musicale statunitense ci regalava album del calibro di “The Platform” dei Dilated Peoples, “Like Water For Chocolate” capolavoro indiscusso di Common con pezzi storici come “The Light” e “The 6th Sense” prodotti rispettivamente da J. Dilla e Dj Premier, senza dimenticare “Quality Control” dei Jurassic 5, “Train Of Thought” dei Reflection Eternal, “Stankonia” degli Outkast, “Supreme Clientele” di Ghostface o “The W” del Wu-Tang (solo per citarne alcuni).

covers 1

Nell’Ottobre di quell’anno è stato anche pubblicato uno dei miei dischi preferiti di sempre (pareri personali, ricordatevelo): il terzo volume della serie “Jazzmatazz” di Guru, questa volta incentrato sullo “Street Soul”, con Angie Stone, Bilal, Donell Jones, Erykah Badu, The Roots, Herbie Hancock ed Isaac Hayes; a mio parere uno degli album jazz-rap più potenti mai prodotti.

Il periodo a cavallo del 2000 è anche stato il momento d’oro per la Rawkus Recordsetichetta newyorkese – che ha pubblicato nel corso degli anni alcuni dischi che hanno fatto la storia del Rap americano: i Company Flow e Talib Kweli & Hi-Tek tra tutti. Ed è proprio per Rawkus che nell’Agosto del 2000 esce “The Big Picture”, il primo disco postumo di Big L, (assassinato qualche mese prima a NY) con guest di Fat Joe, Kool G Rap, Big Daddy Kane e 2Pac e produzioni di Premier, Pete Rock, Lord Finesse ed altri.

Nello stesso anno gli Slum Village pubblicano “Fantastic Vol.2”, disco interamente prodotto da J. Dilla (tranne una traccia affidata a Pete Rock) che plasma l’intera produzione prima di abbandonare definitivamente il gruppo qualche mese più tardi: dentro ci trovate capolavori come “Fall In Love”, mai rilasciato come singolo ufficiale.

covers 2

Capone N Noreaga pubblicano nel Novembre del 2000 il loro secondo album “The Reunion” – uscito per la Tommy Boy Records dopo che Capone venne rilasciato di prigione – con il pezzo-bomba “Invincible”, prodotta da Dj Premier.

Dopo 4 album con i Mobb Deep, Prodigy pubblica il suo primo album solista “H.N.I.C. Head Nigga In Charge” con il pezzo storico “Keep It Thoro”, prodotto da The Alchemist.

Il 2000 è anche l’anno di “Skull & Bones” il quinto album dei Cypress Hill suddiviso in due dischi: il primo in versione Hip-Hop ed il secondo in versione Rap Metal, con il singolo trainante “(Rap) Superstar” con Eminem e Noreaga rifatto anche nella versione “(Rock) Superstar” insieme a Chino Moreno dei Deftones ed Everlast!

Tutto ciò è per raccontarvi solo una milionesima parte di ciò che successe nel 2000: per ricordarvi alcuni dei suoni che passavano ai tempi noi di The Golden Edge abbiamo selezionato 25 pezzi che troverete nella “The Golden Playlist: 2000 Edition”!

Buttate in play e fateci sapere se ve li ricordavate tutti!!

 

Condividi
The Golden Edge
Classe '82, seguo tutto ciò che riguarda l'Hip-Hop da quasi 20 anni, ma non preoccupatevi: ho iniziato a capirci davvero qualcosa da pochissimo tempo. Per vivere provo ad occuparmi di architettura, design e soprattutto faccio il marito ed il papà. Mentre cerco di collezionare più dischi possibili, vi racconto quello che mi passa per la mente sulle pagine del nuovo hano.it e sulla pagina The Golden Edge.