Leggi il Testo Fede Aban. “Fede” è una canzone di Aban estratta dall’album “Walkin Dead”. Fede Lyrics

Testo Fede Aban

A-B-A-N, L.E. C.C.E.

Fede è ancora in piazza dietro la stazione,
buste in tasca fino a quando sorge il sole,
già da ragazzina più sveglia e veloce,
di tutte quelle che vedeva ogni giorno a lezione,
frigo vuoto, stanza fredda, palazzina terza,
quarto piano, solo scale. primo inferno a destra,
fuggi via dalla violenza se la vivi in casa,
senza un posto dove andare ti rifugi in strada,
in cerca d’amore, consuma le suole,
stringendo mani sbagliate nelle notti vuote,
tra lenzuola aggrovigliate e labbra sconosciute,
una riga dopo il sesso, le parole mute,
è il dolore che incatena il cuore nel castigo,
perché nessuno viene al mondo già nato cattivo,
e a volte basta un attimo a fidarsi del destino,
come quando per la prima volta ha visto Nino.

Rit.X2
Per le strade dove entra solo luce fioca,
ero speed crack o coca legge della rota,
pesa più una banconota di un cristo che muore,
per un ora d’amore venderebbe anche il cuore.

E ogni notte lo sogna e il dolore ritorna,
le strappa l’anima dal petto e il senso di vergogna,
torna in mente ciò che ha fatto a chi le stava affianco,
quando ormai toccava il fondo, tre righe per farlo,
un compagno, prima di essere un amante,
un amico ancora prima che l’amore segnasse l’istante,
ma la rota quasi sempre ammazza l’emozione,
se è la droga che decide la tua direzione,
quella fuga nella notte i soldi nelle borse,
firmavano per Nino la sua condanna a morte,
lei mise in moto e corse, corse fino al mattino,
senza sapere dove, ma lontano da Nino,
senza sapere che non scappi incolpando il destino,
senza sapere che nel grembo portava un bambino,
il cuore in bocca d’un mastino quando pensa al giorno
in cui dovrà spiegare al figlio chi l’ha messo al mondo.

Rit.X2
Per le strade dove entra solo luce fioca,
ero speed crack o coca legge della rota,
pesa più una banconota di un cristo che muore,
per un ora d’amore venderebbe anche il cuore.

E ogni giorno stessa guerra tra buste e isolante,
mentre sul fornello scalda la cena al poppante,
stessi occhi, stesse labbra, lo stesso sorriso,
l’unico regalo che gli è rimasto di Nino,
togli il latte che si brucia, squilla il cellulare,
siamo in quattro per la cena, passo puntuale,
frulla il taglio con la mamma sulla vecchia panca,
da dieci ne fa uscire venti, magia bianca,
stanca, di chi prende a conto e dopo manca,
stacca, buste da venti oltre a quelle da ottanta,
senza banda, senza aiuto, senza protezione,
1500 al giorno tra fighetto e professore,
professione pusher, mamma a tempo pieno,
senza toccarne manco un grammo, ma per davvero,
si fa sul serio, ed ogni rischio pagherà il bambino,
forse un futuro migliore di quello che ha avuto Nino.

Rit.X2
Per le strade dove entra solo luce fioca,
ero speed crack o coca legge della rota,
pesa più una banconota di un cristo che muore,
per un ora d’amore venderebbe anche il cuore.

Per le strade dove entra solo luce fioca
ero speed crack o coca legge della rota
pesa più una banconota di un cristo che muore
per un ora d’amore venderebbe anche il cuore.

Testo Fede Aban