Leggi il Testo Alieno Ape. “Alieno” è una canzone estratta dal nuovo album di ApeThe Leftovers“. Alieno Lyrics

Testo Alieno Ape

Crepe negli occhi conto i rintocchi
fegato spappolato al punto che neanche più sbocchi
il terzo caffè che mi faccio di fila non serve a una minchia
mi chiedo perchè mi prometto che smetto ma poi non succede una minchia
fresco come Mcgregor dopo Mayweather
occhi più gonfi dei deltoidi di Schwarzenegger
così scazzato che non parlo non mi esce la voce
il Note che squilla mi da in testa rispondo veloce
mattina presto lei comincia a spaccarmi i coglioni
ph 100.5 tipo mestruazioni
non c’ho la testa per seguirne le divagazioni
ma se riattacco per due mesi non svuoto i coglioni
servo della gleba mica come Kledi
DNA maschio italiano tipo Siffredi
ancora in coma voce baritona baritona
un mix tra Barry White e una marmitta proma

Sono ancora in coma mollami vade retro
fegato spappolato non riesce a starmi dietro
perso tra malti e luppolo sinapsi si avviluppano
così scazzato che non riesco a parlare nemmeno

Affondo sotto i colpi della sua insistenza
prometto cose a caso accondiscendenza
Pussy Galore lascia una scia che sa di Christian Dior
acqua e sapone ma lo sguardo ha un non so che di hardcore
sto sull’attenti come a naja e non mi reggo in piedi
mi ripresento ai suoi amici “ma già li conoscevi”
eterni alunni fuori corso in crisi con la tesi
parlano tutti come fossero geni incompresi
generazione di stronzi sofisticati spalle coperte dal papi
intelletuali si ma improvvisati
a stento reggo i conati loro due sorsi provati
più schiaffi meno soldi in tasca li avremmo salvati

Sono ancora in coma mollami vade retro
fegato spappolato non riesce a starmi dietro
perso tra malti e luppolo sinapsi si avviluppano
così scazzato che non riesco a parlare nemmeno

Attitudine alla fattanza figlio illegittimo mamma brianza
ne fuorilegge ne col gregge a pomparmi Riccanza
dalle giostre alle piazze ai parchetti fino all’alba a gremare lingotti
qualcuno c’è rimasto sotto schiacciato da cale e pippoti
io fuori pericolo mai stato in pericolo
ho curato le pare coi versi penna e foglio sono il mio psicologo
allergico ai centri sociali conquisto da solo i miei spazi
non tendo la mano a chiunque piscio intesta sia a Fasci che Nazi
mondi diversi mi sfiorano culture che mi mi contaminano
rielaboro il meglio del peggio reale fra mica mi atteggio
alle volte mi sento un alieno ma se bevo sono più sereno
preparami una doppio malto col whisky che poi dopo ricominciamo

Sono ancora in coma mollami vade retro
fegato spappolato non riesce a starmi dietro
perso tra malti e luppolo sinapsi si avviluppano
così scazzato che non riesco a parlare nemmeno

Testo Alieno ApeThe Leftovers Testi