Manca poco alle elezioni politiche italiane 2018 e Tommy Kuti non sa ancora quale schieramento politico votare. Come fugare ogni dubbio? Semplice, basta fondare un nuovo partito con a capo lui stesso. È questa la sintesi del suo nuovo pezzo intitolato “Politici in trip“, brano che riprende “Vip in trip” di Fabri Fibra sia per il titolo sia per il beat.

Nella canzone, Kuti menziona i leader politici dei grandi partiti e le relative controversie: da Giorgia Meloni alle prese con il museo egizio a Matteo Salvini e l’assenteismo in parlamento passando sia da Luigi Di Maio tra congiuntivi e rimborsi sia da Silvio Berlusconi tra festini e mafia, senza dimenticare Matteo Renzi e le vicende legate a suo padre. Verso la fine del video, è possibile leggere delle interessanti informazioni legate proprio al mondo della politica nello stesso stile del video di Fibra “Tranne te“.

Tu sai già chi votare? Faccelo sapere nel nostro sondaggio cliccando qui.

Chissà, magari un giorno un rapper italiano esprimerà il desiderio di entrare in politica come ha fatto Kanye West in America in merito alle elezioni del 2020.