Orange raid è il nuovo singolo di Nico Flasher che, negli ultimi anni, si è fatto notare anche per le collaborazioni con Sfera Ebbasta, Mondo Marcio e Lazza. Dallo scorso ottobre, il rapper classe 1994 della provincia di Ferrara si è chiuso in studio con il producer Mr.Mala, suo concittadino, e così è nato il progetto “Raid“:

“Ogni Raid prende il titolo dal colore che ci viene in mente ascoltando una strumentale – racconta Nico Flasher. Ho un po’ questa mania di associare un certo suono a un colore, così sono nati Blue raid e, adesso, Orange raid, primi capitoli di un progetto che, con Mr.Mala, stiamo facendo crescere giorno dopo giorno”.

Il brano da oggi su YouTube e da martedì 16 gennaio sarà disponibile su tutti i digital store.

Orange raid segna un punto di incontro tra vecchia e nuova scuola, tra rap e trap, con un testo che prende vita dando priorità ai suoni delle parole:

“Adoro le macchine – continua Nico Flasher – e, quando giro sulla mia, la radio è spenta perché la mia testa parla troppo. È come se nella mia mente fosse già tutto scritto: lei crea le cose dal niente e fa in modo che io le scriva su un foglio. Orange raid è nata proprio così: quando scrivo, lascio andare la mia testa e, se le parole suonano bene, non sto a farmi troppe paranoie su quello che sto dicendo. Là fuori hanno bisogno di suoni che coprano i silenzi e la missione della mia musica è riempirli”.

Il video di Orange raid è diretto da Salvatore Palombella e va di pari passo al colore del titolo… a parte la mano nera, l’amuleto e il simbolo di Nico Flasher, rappresentato da un guanto indossato per ricordarsi sempre che, per raggiungere i propri obbiettivi, bisogna sporcarsi le mani, lavorare sodo proprio come fa la gente dell’ambiente da cui proviene e in cui è cresciuto il rapper.