Partendo dal presupposto che il francese lo mastico si, ma sticazzi non lo capisco tanto tanto bene, non posso dire che la pronuncia sia buona e i vocaboli siano azzeccati… ma posso dire che come sound ci ha azzeccato e forte.

Trappata dal suono classico senza quell’autotune che ti spacca il cervello, che ai giovincelli fa tanto impazzire, per il romano “FuWilliam Pascal, che si va a cimentare in questo “unico” brano in lingua francese presente nel suo nuovo disco dal titolo omonimo “William Pascal” dal titolo “Tous les jours

Dal comunicato stampa:

Se vi è mai capitato di passeggiare per gli Champs Élysées vi sarete sicuramente ritrovati difronte alll’Arc de Triomphe, monumento fatto erigere da Napoleone per celebrare le numerose vittorie in battaglia.
Tous Les Jours è una statua, un mausoleo che William Pascal eregge a manifesto del suo nuovo disco, Tous Les Jours è la celebrazione dell’attitude di un artista pronto a cavalcare la cresta dell’onda, capace di stupire il proprio pubblico con quella che nelle serate live è già diventata una hit interamente in lingua francese.

William Pascal si cimenta in un esperimento ardito, intrapreso per l’amore e il rispetto per la cultura e per il rap francese.
La traccia è variopinta come i tanti colori che lo accompagnano tra i quartieri parigini, ed è a suo modo un omaggio agli artisti che lo hanno maggiormente ispirato come Stromae, Keny Arkana e Booba.