Duecento artisti, settanta locali, centoventi partner, cento concerti live, circa una sessantina di Dj Set e sedici incontri in cui i fan hanno potuto chiacchierare senza filtri con numerosi artisti: questa è stata la sette giorni della Milano Music Week, durante la quale il rap ha avuto un grande spazio.

Fabri Fibra @ Adidas Originals

Dagli incontri “educational” organizzati da Adidas Originals, che hanno visto protagonisti Fabri Fibra, Ghali, Izi & Charlie Charles, ai live di Emis Killa e Victor Kwality, ai numerosi dj set e serate nei locali più hip-hop e cool di Milano, uno su tutti il Rocket con Akeem of Zamunda che ha aperto i battenti, oltre che durante il consueto appuntamento del sabato, anche il mercoledì con Amy Becker. La vera scoperta di questa Music Week sono stati sicuramente i giovani, i nuovi talenti del rap italiano: Quentin 40, Cromo e Vegas Jones.

Il live di Quentin 40, organizzato venerdì sera da Adidas Originals al Santeria Social Club, è stato il primo a Milano del giovane rapper romano membro del collettivo Mitragliarec. Una sorpresa e una conferma, Quentin 40, con solo 20 minuti di live, durante i quali, accompagnato alla console da Dr. Cream, ha letteralmente conquistato il pubblico milanese, facendo ballare e saltare tutti sui beat di Thoiry, Bomber Ve, Luna Pie e due inediti in prossima uscita che i più fortunati hanno avuto l’occasione di sentirli in anteprima live.

Mi piace soffermarmi sui giovani talenti e sull’importanza che hanno nella crescita musicale del nostro Paese e in questo senso Quentin 40 è sicuramente una delle voci più innovative, dirompenti e fuori dagli schemi di questi ultimi tempi.

Un’altra conferma sono stati Cromo e Vegas Jones, che ieri pomeriggio al Linecheck Festival in collaborazione con Tidal, hanno regalato ai milanesi una mezzoretta di rap nuovo, fresco e di altissimo livello. Vegas Jones è ormai entrato a far parte dei big del rap italiano e ieri, insieme al giovane “italieno” ha dato l’ennesima prova della sua bravura a rappare, a tenere il palco e far ballare e cantare il pubblico con le sue hit “Trankilo” e la neo disco di platino “Yankee Candle”. Cromo è sicuramente sulla strada giusta, ogni suo singolo è ormai una hit, e sul palco se la cava alla grande, come se non avesse mai fatto altro nella sua vita.

Vegas Jones & Cromo

E’ toccato invece a Freddie Gibbs il closing party di questa Milano Music Week, una settimana interamente dedicata alla musica, che forse poteva essere organizzata meglio, gli eventi erano sicuramente molti, a volte troppo dispersivi, a volte accavallati negli orari e spesso per il pubblico pagante troppo cari, ma sicuramente è stata un’iniziativa che, anche dal punto di vista della musica rap, ha acceso i riflettori su questo genere musicale, trattandolo al pari degli altri e dando spazio, non solo ai big, ma anche e soprattutto ai giovani talenti.

Freddie Gibbs