Amazon, colosso del commercio web (che di sicuro conoscerete), ha deciso di buttarsi anche nel nostro belpaese, dopo aver rodato i server con il servizio di streaming per film e serie tv, sul campo delle piattaforme di streaming musicale con Amazon Music Unlimited.

Questa nuova piattaforma dichiara guerra a Spotify e Apple Music che ormai dominano le nostre orecchie coi loro miliardi di streaming al giorno con 50 milioni di utenti circa la prima (Spotify) e circa 25 milioni la seconda (Apple Music), offrendo all’utente più di 50 milioni di brani (contro i 40 milioni di Apple Music e i circa 70 milioni di Spotify), al prezzo di €9,99 al mese e €99 all’anno solo per i clienti Amazon Prime.

Le feature sono molto simili se non uguali a Spotify (Apple Music è più, diciamo, “anarchico“):

  • Primi 30 giorni gratis (con rinnovo mensile automatico)
  • Alta qualità audio
  • Senza pubblicità e senza limiti
  • Playlist e suggerimenti personalizzati
  • Disponibilie per tutti i tipi di dispositivi (pc, smart tv, smartphone)
  • Modalita offline

                        Iscriviti, è gratis per 30 giorni                    

Ovviamente il servizio di rinnovo automatico è disponibile QUI flaggando “annulla abbonamento

Quindi, visto che la differenza sembra nulla, e il servizio è ancora giovane, in più le Label degli artisti e gli artisti indipendenti dovranno aggiornare il loro catalogo, non vediamo per ora una grande necessità di aderire a questo servizio… ma, visto il potere di Amazon, non dubitiamo che il loro catalogo crescerà in un batter d’occhio.

Steve Boom, vicepresidente di Amazon Music Unlimited afferma:

«La reazione dei clienti per il lancio di Amazon Music Unlimited in Usa, Regno Unito e Germania ci ha entusiasmato e siamo felici di rendere disponibile il servizio ai clienti di Italia, Francia e Spagna»

fff