Le parole sono importanti!!! - Guè Pequeno -
Le parole sono importanti!!! - Guè Pequeno -
Loading...

E’ considerato un cavallo di razza del rap italiano, ha alle spalle innumerevoli album pubblicati insieme al suo storico gruppo, i Club Dogo, e 4 album da solista senza contare “Santeria” (pubblicato insieme a Marracash) con i quali ha vinto diversi dischi d’oro e di platino.

Tutto questo per poi diventare famoso grazie a una pippa mandata in diretta su Instagram!
A saperlo prima si sarebbe risparmiato la fatica di scrivere tutte quelle canzoni…

Ma questo è un altro discorso, noi siamo qui per parlare proprio di quelle canzoni, di quei testi che hanno reso Guè Pequeno (perché è di lui ovviamente che stiamo parlando) uno dei rapper più acclamati del panorama musicale nostrano. E non ci soffermeremo certo su quest’ultimo sgradevole imprevisto, perché come giustamente ha puntualizzato Fedez, Guè ha fatto (e sta facendo ancora) la storia del rap italiano, e non può certo essere ricordato per una sega, seppur eseguita sotto i riflettori.

Il suo primo album da solista è stato “Il ragazzo d’oro” pubblicato nel 2011. Si, proprio quello dove Caneda è riuscito con una strofa a rovinare uno dei pezzi più cazzuti dell’album.


Per questi soldi divento pazzo
Ma una banconota è meno lunga del mio cazzo

Ecco… proprio a questo proposito dopo il sopracitato video pubblicato su Instagram pare che qualcuno/a abbia avuto qualcosa da ridire…
Ma continuiamo.


Chi se ne frega, chi sei, cosa fai
Mi fai una sega, megadrive

A ridaje… allora è una fissa. Però almeno si è evoluto, dal Mega Drive a Instagram.


Vedo rosso, Marlboro
Vedo giallo, Sapporo

E’ un semaforo Guè… quando vedi verde, allora puoi partire!

Ma Guè sa spaziare anche altri argomenti:


il messaggio è palese
mi fate una sega come il massaggio cinese

Ecco, appunto.
Ma come dicevamo, non focalizziamoci solo su questo aspetto, non vorremo mica omologarci alla “massa” di cui parlava Fedez no??


Sputo su sti rapper (Puh!)
lo uso solo per scopare Facebook (uh!)

Poi venne Instagram e tutti sappiamo come è finita…
Era l’ultima giuro. Forse.

Nel 2013 Guè si autoridimensiona da “Ragazzo d’oro” a semplicemente “Bravo ragazzo” che è proprio il titolo dell’album successivo, nel quale dimostra più maturità e varietà nei testi:


Sono talmente solo che ho imparato a farmi compagnia da solo

E ce n’eravamo accorti!


Tu sei fuori di te perché ti ho detto cose vere
tu sei fuori di te io ti ho portato rose nere

Strano… Rose nere ed è fuori di sé. La prossima volta prova coi crisantemi, sono un pò più allegri.

Nell’album è presente anche “Indelebile“, un pezzo che vede proprio il featuring con Fedez, giusto per restare sull’argomento iniziale.


E il cuore che non ho,
che non ho mai avuto
l’ho tatuato in petto
ma non ha mai battuto.

Che fregatura… Io tornerei subito dal tatuatore a chiedere indietro i soldi.


Faccio suonare il metal detector
Perché di ferro ho il cuore nel petto

Ma allora non è colpa del tatuatore!

Dimostra anche interesse e rispetto per artisti di altri generi musicali:


c’hai una faccia di cazzo mc Giovanni Allevi
ancora che scassi il cazzo ma quando ti levi

Anticipa già le doti da “Gentleman” (titolo dell’album appena uscito):


Amerò anche il tuo cervello sicuro
una cosa per volta partiamo dal culo

E funge addirittura da salviettina struccante:


All’inizio era tutto perfetto
Se ti bacio ti tolgo il rossetto
Alla fine tu te ne vai in para
Perché poi ti rovino il mascara

Nel 2015 quando tutti si aspettano un album dal titolo “Il Bravo ragazzo dal kimono d’oro” o qualcosa del genere, esce “Vero” quello che considero personalmente il miglior album di Guè Pequeno.


Sveglio le accarezzo il capello
Sento l’extension, sognavo un milione di euro, almeno penso

Beh, meglio sentire l’extension che qualche altra sorpresina…

Riesce anche a dedicare una canzone ad un tema delicato come la dialisi:


Tu sei al centro di me
Sangue nuovo, che tu mi dai
tu sei…

L’infermiera. Lei è l’infermiera e tra poco sarà tutto finito.


Ti ricordi all’intervallo
ogni bacio lungo un anno

Belli lunghi sti intervalli eh?


Poi con tutti questi soldi
e con tutta questa droga
prego come in sinagoga
che con tutta questa foga
che ho, non dici no.

Ma non preoccuparti, c’è sempre Instagram no?


Da quante tipe ho bombato dovrei stare a Bombay
Da quante tipe ho pompato dovrei stare a Pompei

Cazzo ci fai in Svizzera allora??

Anche nell’album “Santeria” Guè ci regala qualche perla.


Chiedimi cos’è che nella vita non ho fatto
Ho provato tutto tranne il cazzo

Intende tranne il suo ovviamente.


A cena eri un poco irritata che io fossi assieme a degli hooligan

E fu così che lei cominciò a rimpiangere le Rose nere…


Talmente boss che dovrei stare a Playa d’En Bossa

A ridaje… sempre a Lugano stai, fattene una ragione.

Ma con il nuovo album “Gentleman“, Guè ritorna al massimo della forma e smentisce anche alcuni luoghi comuni nati sulla sua persona. Ad esempio il fatto che sia un egoista e che pensi solo a sé stesso. In un brano invece Guè dimostra uno spiccato senso di condivisione con gli altri:


Tu dimmi Jimmy due volte
Io e Silvio le stesse troie
Io e Mario le stesse troie
La dolce vita è dolce
Tu dimmi Jimmi due volte
Io e Fabri le stesse troie
Io, Vale le stesse troie

E anche a chi lo accusa di non provare amore verso il prossimo, dedica questi versi:


Spero che le scarpe e quelle borse che lo scemo ti ha regalato
Scopri siano false
E che ti cade l’IPhone nella vasca
Che all’aeroporto scordi il fumo in tasca

A modo suo ovviamente… Ma nonostante tutte le buone intenzione, pare che le frequentazioni di Guè Pequeno non siano di suo gradimento:


Che ne so…
perché mi trovo sempre stripper, escort, tipe ghetto
Che ne so??

E infatti… stranissimo! Un “bravo ragazzo d’oro” e pure “Gentleman”, contorniato da queste brutte persone. Chissà come mai.

Comunque lui ha anche delle doti fuori dall’ordinario:


Mangio pesce e piscio Brut Imperial

Ecco, ad esempio.


Mi fa strano lo sguardo perso di
Chi vuole convincermi
Che ci sia qualcosa
Per cui valga la pena preoccuparsi

Ma infatti… perché preoccuparsi? La guerra, l’ISIS, la disoccupazione, che gente strana è chi si preoccupa per queste cose?


Nel fine settimana ho perso la collana
Oddio, l’ho regalata alla tipa sbagliata

Ecco qualcosa per cui preoccuparsi veramente! Come si fa senza collana??


Dovrei settare un parametro diverso
Nell’antenna del mio universo

Dovresti anche settare la tua antenna in modo che non la veda tutto il mondo su Intagram…


All’alba via senza lasciare tracce, meduse d’oro al posto delle facce

Chi non ha avuto una medusa d’oro al posto della faccia, almeno una volta nella vita?


Mami sei in cima
ai pensieri miei più di prima
che mi dimentico la rima

Non preoccuparti, ormai non è più importante la rima… c’è gente che ci sta facendo i soldi senza manco una rima.

E comunque mantiene sempre una certa umiltà, caratteristica che da sempre lo contraddistingue:


Mimmo flow, puoi farmi uno squillo yo, per il flow
Io ce l’ho, è il più grande dell’Hip-Hop, Hip-Hop, Hip-Hop
Sono il più grande dell’Hip-Hop, Hip-Hop, Hip-Hop

Loading...

Lascia un commento

Condividi
Andrea Bastia
Appassionato di hip hop e in particolare di graffiti, disciplina nella quale si è anche cimentato (ma con scarsi risultati). Attualmente gestisce la rubrica Hip Hop Bullshit su Hano e il sito Hiphopmadeinita.it