Loading...

Skullcandy, Inc., originale marchio del settore audio e lifestyle, nato dalla combinazione tra innovazione e cultura creativa, annuncia il lancio delle nuove cuffie Hesh 3 Wireless. Le Hesh 3 Wireless rappresentano l’evoluzione delle cuffie Bluetooth più vendute di Skullcandy, ora completamente ridisegnate, offrono un’impressionante concentrato di tecnologia, comfort, materiali di qualità e design, per portare ai consumatori quell’esperienza audio che aspettavano da tempo.


Le Hesh 3 sono state progettate per essere utilizzare tutto il giorno e per essere portate ovunque. Due dei punti salienti sono le 22 ore di autonomia della batteria e la tecnologia di ricarica rapida, che con soli 10 minuti di ricarica consente un ascolto di 3 ore in più. Il design discreto, pieghevole in più parti, ospita driver da 40 mm, un amplificatore digitale integrato e padiglioni fonoisolanti in memory foam. In altre parole, una qualità audio eccezionale. Le Hesh 3 sono inoltre dotate di microfono integrato e tasti per il controllo di chiamate, tracce e volume, avvisi vocali ben definiti per la batteria scarica e assistenza per l’accoppiamento con altri dispositivi.

Vogliamo offrire ai consumatori una cuffia wireless più elegante e dotata delle ultime tecnologie, che sia bella da vedere e che possa essere utilizzata in movimento senza compromettere la comodità, la praticità o, cosa ancora più importante, la qualità del suono“, afferma Jason Hodell, Chief Executive Officer di Skullcandy. “Grazie agli incredibili sforzi di ricerca e sviluppo del nostro team di prodotti interni, siamo stati in grado di aggiungere un modello top di gamma alla linea di Skullcandy“.

Grazie alle molteplici funzionalità premium e alla riprogettazione completa del suo predecessore, le nuove Hesh 3 Wireless sono davvero la perfezione del wireless.


Le Hesh 3 saranno disponibili in una varietà di colori attuali a €129.99 su Skullcandy.eu a partire dal 1° settembre e presso rivenditori selezionati in tutto il mondo a partire dal 1° ottobre.

Loading...

Lascia un commento

Condividi
Valeria Balestrieri
Classe '81, ascolto il rap da quando nell'89 ho abbandonato Cristina D'Avena per la prima cassetta di Jovanotti "La mia moto" e da lì non ho più smesso.