Storie di strada - ep. 2 Giso, tutta la mia città
Storie di strada - ep. 2 Giso, tutta la mia città
Loading...

Il secondo episodio di “storie di strada” è dedicato a Giso, membro del gruppo DDP e co-fondatore della Blocco Recordz.

Soave Aka Giso è nato e cresciuto a Tortona. Le strade della sua piccola cittadina, che a volte possono risultare strette, hanno da sempre caratterizzato la sua musica e il suo percorso, personale e professionale, come lui stesso ci racconta:

Le mie strade sono quelle che da metà anni ’90 abbiamo coperto di tags e graffiti, quelle che mi hanno visto, coi miei soci DDP, G.Quagliano, Duellz e Ill Freddo a fare ore di freestyle sulle panchine del parchetto.

Le mie strade sono quelle di una piccola città di 30000 anime nel Sud Piemonte: Tortona. Ad un ora da Milano, Torino e Genova. Una realtà di provincia come altre, con poco da fare. Qualche pub, un campo da basket che in estate diventava seconda casa, una passione che avevamo in pochi. Tortona non è Harlem, ma è quel posto dove ho dato e preso pugni in faccia, dove ho imparato a rispettare e a capire persone e situazioni con una sola occhiata. Tortona è quel posto da cui bisognava uscire per farsi notare nel gioco del Rap. Ricordo che, una volta presa la patente, ogni week end andavamo in ogni party possibile immaginabile nel nord Italia. Anche per far 2 minuti di freestyle.

Come DDP abbiamo sempre parlato di LEI. “Un altro giorno in città”  (I love DDP 2005). La mia barra di quel pezzo “vuoi il mio rispetto? Vieni al campetto!” è un mantra ancora oggi tra i frequentatori del playground. Lo stesso playground dove anni dopo ho girato anche un videoclip “Segni” G.I.S.O (2011).

Tortona è quel posto dove per gioco nel 2005 è nata l’idea di Blocco Recordz.

Ricordo come fosse oggi quando il mio amico Teo arrivò alle panchine col logo del godzilla preparato al lavoro. Lo stesso logo che è tatuato su di me e sui miei fratelli più cari.

Ho scritto uno dei pochissimi pezzi che ancora mi piace a distanza di molti anni su Tortona: “Tutta mia la città” (Platinum Era 2009).

Come DDP sulle nostre strade abbiamo girato il nostro primo videoclip “Loccato” (Attitudine 2007).

Riguardare oggi questo video mi fa sorridere da quanto è grezzo e fatto “alla buona”, però quelli eravamo noi, quella era ed è la mia città. La situazione odierna della città ora non è delle migliori. Negozi che chiudono ogni giorno e di lavoro ce n’è sempre meno. Delle compagnie di 50 persone degli anni 90 non c’è più ombra, ma credo sia così ovunque. Tortona è il posto da cui a 20 anni vuoi scappare ma ora non la scambierei per nessuna metropoli. E’ parte di me.

Negli anni abbiamo organizzato ogni tipo di evento grande e piccolo, abbiamo fatto conoscere l’Hip Hop a un botto di persone. Tortona è quel posto dove se sai cercare trovi tutto.

La mia città insomma è in ogni mio pezzo, in ogni mia barra, in ogni mio gesto. Anche nel mio ultimo lavoro UNDERDOG EP”.

Lascia un commento

Loading...
Condividi
Valeria Balestrieri
Classe '81, ascolto il rap da quando nell'89 ho abbandonato Cristina D'Avena per la prima cassetta di Jovanotti "La mia moto" e da lì non ho più smesso.