Nerone Max
Nerone Max
Loading...

Leggi il Testo Sembra ieri Nerone. “Non so più chi sei” con Rocco Hunt è estratto dall’album di Nerone: “Max“.

Testo Sembra ieri Nerone

[Strofa 1: Nerone]
Sembra ieri che al parchetto eravamo in quaranta
Cerchi 12 e zip, mai sotto i settanta
Ora su quelle panchine non c’è una mazza, c’è una piazza
Con più nessuno che ci passa
Sembra ieri che in zona c’era casino
La gente era sempre in giro
Bise, Ciccio e Giacomino (Rest in peace)
Ora c’è solo uno stronzo con il golfino
Da solo sul 27 che asciuga tutti al mattino
Sembra ieri che ho iniziato coi testi in inglese
Solo per farmi la Sara, primo amore alle medie
I professori tranquilli, io lanciavo sedie
Che dire? Un anno scolastico avviato come si deve
Sembra ieri che il rispetto qui si meritava
Le sbatte su Trenitalia, il Tecnic era l’Himalaya
I nodi vengono al pettine, se rispetti me rispetto te
L’amore avvolge il primo concetto di strada

[Bridge: Nerone]
Sembra ieri che ero qui e sono ancora qui
Sono ieri che ero qui ma si stava meglio
Sembra ieri che ero sveglio pensando a quando
Un giorno forse sarei ritornato qui

[Ritornello: Rocco Hunt]
Pare ajere ca scenneveme senza penzier’
Pochi soldi dint”a sacca e c”e cumpagne over’
A penza’ che a chilli ‘nfami ‘e chiammave bro’
Ce steve assieme, me pare ajere

[Strofa 2: Rocco Hunt]
Sembra ieri spensierati bucavamo tute
Su quella felpa quante palle di fumo cadute
Citofonavi sotto casa, un secondo e scendevo
Poi piangere per davvero la morte di Eddie Guerrero
Sembra ieri da sbarbato firmavo il contratto
Compravo una cucina a mamma e puntavo più in alto
Tutto quello che vuoi fare vedi già l’ho fatto
Non parlare, tu non hai mangiato nello stesso piatto
Fumo un grammo di ‘sta merda per chi ha lasciato ‘sta terra
Sembra ieri mi dicevi che avremmo vinto ‘sta guerra
Ma invece hanno vinto loro, qui vince chi è più cattivo
Non resta che fare fuoco, Nerone insieme a Rocchino
Sembra ieri che suonavo co’ zio Pino
Adesso porto la Campania in alto insieme a Clementino
Un dito medio a chi non crede in ciò che scrivo
Ma ogni strofa vi dimostra che oggi come ieri
Fra’, me faje ‘u bucch- (o è troppo volgare pe’ creature?)

[Bridge: Nerone]
Sembra ieri che ero qui e sono ancora qui
Sono ieri che ero qui ma si stava meglio
Sembra ieri che ero sveglio pensando a quando
Un giorno forse sarei ritornato qui

[Ritornello: Rocco Hunt]
Pare ajere ca scenneveme senza penzier’
Pochi soldi dint”a sacca e c”e cumpagne over’
A penza’ che a chilli ‘nfami ‘e chiammave bro’
Ce steve assieme, me pare ajere

[Strofa 3: Nerone]
Sembra ieri che Andre voleva il fumo
E se penso a cosa c’è stato in questi anni, fratello sudo
Non avrei chiesto di meglio dei nostri calci in culo
E grazie a ciò che sono mi salverò nel futuro
Sembra ieri che davo fiducia a tutti
Passano gli anni e chi rosica ruba i frutti
Adesso i frutti li divido per quattro di succhi
Li servo con ghiaccio e ci brindo con quelli giusti
Sembra ieri che il successo non potevo averlo
Manco guardarlo, un miraggio, ma mi sembrava bello
Adesso passo dal blocco e mi sento meglio
Non era il peggio di sempre, ero io che ero sempre peggio
Sembra ieri ma è domani e il tempo passa e schiaccia
E come il vento taglia in faccia, c’è anche chi ci schiatta
Volevo tanto dire a tutti quante cose ho visto
Ma visto che cosa ho visto è meglio darle in faccia

[Bridge: Nerone]
Sembra ieri che ero qui e sono ancora qui
Sono ieri che ero qui ma si stava meglio
Sembra ieri che ero sveglio pensando a quando
Un giorno forse sarei ritornato qui

[Ritornello: Rocco Hunt]
Pare ajere ca scenneveme senza penzier’
Pochi soldi dint”a sacca e c”e cumpagne over’
A penza’ che a chilli ‘nfami ‘e chiammave bro’
Ce steve assieme, me pare ajere

Testo Sembra ieri Nerone

Lascia un commento

Loading...