Loading...

Continuano le belle sorprese dell’esperienza della neonata Nazionale Hip Hop italiano.

Per l’appuntamento di martedi 9 Maggio al Centro Masseroni 2 contro il Vibe Room abbiamo avuto la telecronaca in diretta con i nostri Carlito e il Prof e molti di voi ci hanno seguito nonostante i numerosi problemi tecnici, ma soprattutto da oggi saranno presenti le pagelle irresistibili e dissacranti di Shade che tra il serio e il faceto ci fa capire che, sì, ci piace giocare a calcio ma soprattutto che questa Nazionale nasce per stare insieme e vive per condividere pensieri e passioni.

Ma andiamo ai voti!

Le pagelle “Secondo Shade”

Lanz Khan voto 7: al suo esordio fra i pali con la maglia della NHH (che non è un acronimo omofobo bensì la sigla della Nazionale Hip Hop) il rapper milanese si ritrova a subire una caterva di tiri.
La sua porta sembra quella di un appartamento a Barcellona durante una festa erasmus.
Tuttavia, non c’è figa.
Si districa in un paio di interventi così difficili che fanno sembrare i suoi incastri di flow una passeggiata e ci salva dalla goleada.
Abbiamo il nostro numero uno.
OLIVER LANZ KAHN.

Eddy Veerus voto 7+: sistemato in difesa per mancanza di uomini in una formazione più rimaneggiata di quelle di Inter e Milan per evitare l’Europa League, il David Beckham di Peschiera Borromeo è costretto a ripiegare senza però poter pungere come suo solito.
Sfoga la sua frustrazione con interventi poco ortodossi sugli avversari.
Soprattutto quelli milanisti.
PETTINERO IL FALLO ALLA MONTERO.

Jack the Smoker voto 7-: altro nuovo acquisto, direttamente da casa Machete che lo cede in prestito con diritto di riscatto a 20 milioni + 3000 copie del prossimo machete mixtape.
Si fa subito notare per la posa sobria nella foto di squadra.
De Rossi dirà:”Mi ispiro a lui dai tempi de La Creme”
Ciò nonostante il buon Jack sfodera una prestazione convincente, segnando anche un gol da cineteca dopo un gran controllo.
Per il resto speriamo continui così e facciamo il suo stesso gesto scaramantico.
CON FISCHIO O SENZA?

Rise voto 8: purtroppo si scontra con diverse difficolta di dialogo col mister poiché quest’ultimo gli dà indicazioni ma Rise risponde solo con Beatbox, casse e rullanti.
Se non altro, da un gran ritmo al match!
Prende le redini del centrocampo e lotta con grande caparbietà su ogni pallone.
Ma alla fine, il risultato rispecchia ciò che avviene negli spogliatoi: BEAT-BOX DOCCIA FREDDA.

Red Nose voto 6: reduce da una nottata di scherzi telefonici con Shade, purtroppo non si rivela efficace in fase difensiva come in fase di mix.
Infatti gli attaccanti sono troppo alti, e noi siamo su frequenze che proprio non si sentono.
A discapito di ciò il nostro fonico preferito si impegna e nonostante qualche imprecisione porta a casa una prestazione più che sufficiente.
FONIGOL.

Mazay voto 6+: arriva con qualche minuto di ritardo causa allenamento del suo figliolo, causando molteplici infarti a Michele “Michelansia” Michelazzo (presidente e team manager NHH, ndr)
ma una volta in campo dona l’anima.
Scontri, contrasti, recuperi.
Prestazione hardcore.
PINK IS PUNK > LINKIN PARK

Gianmarco Valenza voto 8,5: perché gioca nella nazionale Hip Hop pur non essendo un rapper? Ve lo chiedete in molti eh?
Potrei raccontarvi un pippone che parla di cuore e voglia di fare del bene.
Si chiaro, è anche così.
Ma il vero motivo è che è fortissimo in attacco e sforna i meme più divertenti sul gruppo Whatsapp!
Domina l’attacco segnando e si conquista un posto da titolare a tutti gli effetti in questa squadra fugando ogni possibile dubbio.
TRONISTA DI SPADE.

Canesecco voto 6: si presenta in grande spolvero, non lo vedevamo così in forma dalla finale del tecniche perfette in cui ha fatto piangere Moreno.
Le sue corse sulla fascia ricordano in parte i suoi extrabeat, manca solo il gol.
PROSECCO.

Shade voto 7-: non segna ma fa segnare, 3 assist di cui uno a Jack The Smoker che però, purtroppo per il rapper torinese, non conta come featuring.
Viene relegato in difesa per mancanza di uomini, ma fa così schifo che il mister lo sostituisce per Ranocchia.
Al termine del match davanti al pubblico delle grandi occasioni, chiede la mano di Michele Michelazzo.
SHADEZ.

Loading...