Roberto Saviano pubblicizza l'album di Ghali
Roberto Saviano pubblicizza l'album di Ghali
Loading...

Un vero e proprio spot pubblicitario quello che Saviano ha scritto sulla sua pagina facebook nei confronti di Ghali.

A giorni uscirà il disco di Ghali. Lo attendo come un fan, con la trepidazione cieca di un seguace. Ghali è uno dei maggiori poeti di lingua italiana, un poeta rap. Nato a Baggio nel 1993, figlio di genitori tunisini. Canta in italiano, accento milanese; canta in francese, accento magrebino. Canta in tunisino. Ha cambiato il trap liberandolo dalle costrizioni del gangsta. Non ha bisogno di fare il duro, il cattivo, il violento. Ghali ci mette tutto dentro: periferia, Dragon Ball, amore per sua madre (che finisce sulla copertina dei suoi singoli, nei suoi video, nella sua gratitudine). Nei suoi versi c’è uno stile poetico raro, l’eco di una sacralità rituale della parola.

Ghali si descrive da solo:
“Sono uscito dalla melma
da una stalla a una stella…
Figlio di una bidella
con papà in una cella…”
Mentre le polemiche sulle Ong, permeate di razzismo ottuso, occupano le news, l’Italia si

sta trasformando e i suoi cantanti rap raccontano la realtà in maniera assai più approfondita e complessa dei suoi politici, giornalisti, commentatori. Come Ghali canta:
“Chi è il migliore?
Dillo tu mi batterai
il giorno che vedrai Salvini ai miei live “
Per chi non lo avesse ancora ascoltato, posto qui un brano meraviglioso, “Ninna Nanna”.
Grande Ghali, il figlio di Amel.

Loading...